domenica 11 settembre 2011

Tronchetti al cioccolato con glassa


L'angoscia e il dolore......



Il piacere e la morte non sono nient'altro che un processo per esistere...

Frida Kalho ( 1907-1954)



Oggi suona la campanella che chiama gli studenti a riprendere o a iniziare il nuovo anno scolastico.....

Che comincia con mille problemi.....



Ci saranno le solite polemiche, le proteste per una funesta riforma che, come la precedente, ha penalizzato la scuola a tutti i livelli.....

Tagli, ridimensionamenti, classi affollate, studenti seguiti male e non per colpa dei docenti.....

Ma tanto anche se andranno tutti in piazza , se si formeranno cortei di protesta, la riforma andrà avanti......vogliamo ricordare le proteste vibrate continuate per settimane??


Non sono servite a NULLA!!!!

Mi chiedo ancora come sia possibile che non si investa sia nella cultura che nella ricerca..... anzi si facciano dei tagli?

Ma come possono vivere ed insegnare serenamente i docenti pagati poco e incerti per loro futuro, sballottati qui e là per poche ore di supplenza???

Ho tante amiche che svolgono questo lavoro delicato, importante, basilare per i nostri figli e mi auguro che per loro che questo giorno inizi serenamente!




A tutte loro dedico questi biscotti non bellissimi nell'aspetto ma certamente buoni visto quanto in fretta sono spariti......


Un appello alle mie colleghe di cucina: la mia amica Nora ha acquistato di recente un bel forno della Bosh e, nonostante la sua lunga esperienza in fatto di dolci, pur infornando gli stessi a temperatura elevata ( 200°) non riesce ad ottenere la doratura delle torte che prepara.....

Qualcuna di voi le può dare un consiglio utile??

Penso che abbia provato più volte senza risultati apprezzabili....

Tempo di preparazione : circa 20' più il tempo di riposo in frigo
Costo: medio
Difficoltà:*

INGREDIENTI
250 gr di farina 00
110 gr di cacao amaro
120 gr di burro
120 gr di zucchero
80/100 gr di latte
1 cucchiaino di vaniglia Bourbon in polvere

Per la glassa al cioccolato

60 gr di cioccolato amaro
40 gr di burro
100 gr di zucchero a velo
2 cucchiai di acqua

Versare nel boccale del mixer la farina, il pizzico di sale, la vaniglia Bourbon e il cacao......

Azionare il robot per pochi istanti per mescolare il tutto...





Unire il burro a pezzetti......



Lo zucchero......



E il latte fino ad ottenere un composto sodo .......



Trasferirlo sul piano di lavoro, io ho usato come base per poter lavorare meglio un foglio di silicone, e formare dei lunghi rotoli con diametro di circa 5 cm. come appare qui sotto....



Adagiarli su una teglia, ricoprirli con pellicola trasparente e porre in frigo per almeno 30'.....

Volendo si possono preparare con largo anticipo....



Ricoprire con carta da forno un paio di teglie grandi e adagiarvi i tronchetti tagliati in pezzi lunghi circa 5-6 cm.....



Infornare in forno preriscaldato, ventilto e nella parte alta a 180° per 7'-8' facendo attenzione che il colore scuro non tragga in inganno per la loro cottura.....




Ed ecco qui sotto un "campione" dopo la cottura...



Ora mentre i biscotti si raffreddano su una gratella, prepariamo la glassa al cioccolato....



In un pentolino a fondo spesso sciogliere il cioccolato fondente, il burro, lo zucchero a velo e due cucchiai di acqua......

Mescolare con cura e quando si sarà ottenuta una crema liscia e vellutata, con una pennellessa, velare abbondantemente ogni biscotto tenendolo ben saldamente tra indice e pollice e depositandolo su una teglia rivestita di carta da forno....il cioccolato in eccedenza e che colerà dai biscotti si potrà recuperare in seguito e riutilizzare..

Quando la glassa si sarà ben solidificata trasferire i biscotti su un vassoio e porli nuovamente in frigo......

Quando io li ho preparati, un paio di settimane fa, li ho in seguito disposti in una scatola di latta separando i vari strati con un pezzetto di carta da forno e rimessi in frigo.....

Faceva veramente un caldo boia e non volevo che si sciogliessero!!

Ed ora buona giornata a tutte!!!!

La ricetta è tratta dal Libro d'oro dei biscotti"con qualche modifica.

20 commenti:

Sara Torri ha detto...

Buoniiiiiiiiiiiiiiiiii
Li voglio anch'io! :-p
Sempre bravissima ed instancabile in cucina :-)
Ciao Grazia e buon inizio settimana
Sara

annaferna ha detto...

beeelli!! somigliano ai nostri dolci col vin cotto!!
sono anche semplici da fare, in inverno saranno certamente più resistenti e non avranno bisogno di frigo.
baci e buona giornata

mari_angela ha detto...

ma sei una lavoratrice instancabile :D
li proverò :)

giovanni uno storico in cucina ha detto...

Ciao Mammazan!!
una delizia al cioccolato.. ottima per i momenti di cattivo umore..
a presto
Giovanni

valeria ha detto...

Che energia Mammazan!!!!!! volevo chiederti delle cose riguardo il tuo blog posso contattarti per mail? buona giornata Grazia.

carla ha detto...

ciao!!!
che meravigliosi!!
ti chiedo una cortesia grande:mi puoi dare le dosi della glassa al cioccolato scrivendole sul mio blog o sulla mia mail in modo che vedo la risp subito?
grazie mille,ciao carla

eli ha detto...

Consiglierei alla tua amica di acquistare un termometro da forno, per controllare, probabilmente il forno scalda meno di quanto segnato sul termostato!

Perché dici che i tronchetti non sono belli? a me paiono meravigliosi nella loro bella glassa, ne mangerei subito uno con il caffè!
Buona settimana ;)

vickyart ha detto...

per la scuola stendiamo un velo pietoso! tanto è inutile.. da sempre si fanno proteste ma non si risolve mai niete e dici bene, re riforme vanno avanti comunque! Per il forno della bosh, ahimè nn posso aiutare la tua amica :(
Per questi dolcetti?? te li rubo! mi piacciono li farò di sicuro! un idea particolare che me usta mucho! segno!

Silvia ha detto...

mamma mia, un inizio settimana fantastico (: Mi aggiungo ai lettori fissi così posso seguirti..
Una domanda.. dove trovi la vaniglia bourbon in polvere?

Mari e Fiorella ha detto...

Mi sembrano meravigliosi,sicuramente da fare!!!!!!Buona settimana!

Mammazan ha detto...

@ Silvia...Quale onore sono la prima tra i tuoi sostenitori (se ho visto giusto)la prima di tanti!!
La vaniglia Bourbon l'ho acquistata in un supermercato equosolidale, qui in paese ma lo potresti trovare in uno di quei negozi che vendono prodotti biologici.
E' un vasetto piccolo, e la vaniglia in polvere è di colore scuro.
Il costo è moderato circa €4 -5 non ricordo bene ma molto più conveniente della stecca.
Un bacione

agavepalermo ha detto...

Non so come faccio a resistere a queste dolci tentazioni dopo aver guardato le foto!
Per quanto riguarda la scuola è drammatico che il ruolo di chi educa e lavora per le generazioni future sia mortificato continuamente.
Un abbraccio
Evelin

Un'arbanella di basilico ha detto...

Ma che belli Grazia, e devono essere buonissimi. Complimenti e a presto. Buona settimana
Carla Emilia

sississima ha detto...

Boni! Ho gli occhi appiccicati sulle foto...non si staccano...Un abbraccio SILVIA

Ilaria ha detto...

Non so resistere a tutto questo cioccolato... mi ci tufferei dentro.

Il Forno delle Streghe ha detto...

Come sta la nostra Neo Nonna favorita?
Ci fa piacere ritrovarti dopo la nostra pausa con questa ricetta sfiziosissima!

Ti mandiamo un grande abbraccio!

Sara ha detto...

Che buona questa ricetta..devo provare assolutamente a farla!! sono tra i tuoi sostenitori , sse ti fa piacere passa a trovarmi
www.saporidisara.blogspot.com
un bacio , Sara.

Chiara ha detto...

condivido le tue parole riguardo alla scuola, non si dovrebbe mai risparmiare e tagliare fondi nè alla scuola nè alla ricerca. Per il forno non posso aiutarti,è un'ottima marca, mi sembra strano che non funzioni a dovere, bisogna chiamare il tecnico e vedrai che la cosa si sistema. Quei tronchetti sono un attentato alla mia dieta, li ammiro(mi fanno una voglia matta) ma tiro avanti!Un abbraccio...

Un'arbanella di basilico ha detto...

Il dolce lo posto domani, oggi sono andata con il pesce! Devi ripassare....baci baci
Carla Emilia

carla ha detto...

magnificiiiiiii
io ho sempre qualche problema con la cottura dei biscotti, penso sempre che non siano cotti e a volte poi li brucio, ma questi me li segno e quando farà meno caldo li faccio.
Ciao