martedì 17 agosto 2010

Un cestino con ripieno di pesche per Roby e Alex


Stare a casa ed accudire i figli è il lavoro più importante del mondo.......



Perché le donne non dovrebbero farlo........



Dato che sono il migliore dei due sessi?????


Anne Bancroft (1931-2005)



Qualcuna delle mie amiche si chiederà il perché di questa dedica........


Ho vissuto fianco a fianco con queste due persone per 4 settimane e dedico loro questo dolcetto affinché la distanza si accorci simbolicamente......

Conosco Roby ( la mia archeologa) da vari anni e passare tutto il giorno con lei, fianco a fianco letteralmente, è stato veramente bellissimo......quante risate ci siamo fatte...fino alle lacrime...quasi da non connettere più...

Alex invece l'ho conosciuto da poco...era il nostro coinquilino ...ed è stato per me come un altro figlio e da tale l'ho trattato.....

Un ragazzo meraviglioso a cui mi sono affezionata moltissimo a a cui dono questo dolcetto con tutto il mio affetto e a cui auguro tutto il bene possibile....



Dopo un'eroica opera di traduzione dall'inglese ( infatti la ricetta è tratta dal libro BAKING acquistato ad Ann Arbor e pesante come un macigno) ho deciso di proporre un po' per volta le varie ricette sperando in una corretta esecuzione preceduta da una fedele traduzione.....

La ricetta è un poco impegnativa come esecuzione ma...se ce l'ho fatta io ce la possono fare tutte!!!!

Pochi cambiamenti e poi ho seguito alla lettera le indicazioni che per fortuna recavano il peso in grammi e la temperatura in gradi centigradi...

Tempo di preparazione: circa 40' più o meno
Costo: basso
Difficoltà:**

INGREDIENTI

Per la sfoglia

200 gr di farina 00
60 gr di burro
60 gr di yogurt dolce e intero
60 gr di succo d'arancia ( un'arancia grande)
poco latte per pennellare alla fine i cestini..

Per il ripieno 4 pesche medie sode e mature

80 gr di mandorle senza pelle tritate
40 gr di yogurt dolce e intero ( lo stesso di prima)
la buccia grattugiata di un'arancia grande
50 gr di zucchero
1/2 cucchiaino di essenza di mandorle che mi sono dimenticata di aggiungere


Sbucciare le pesche che devono essere mature e sode ( sono indicate anche le nettarine) e dividerle a metà.....




Questa fase della preparazione può essere eseguita in anticipo.....



Prepariamo il ripieno mescolando le mandorle ridotte in polvere anche un po' grossolanamente con la buccia grattugiata di un'arancia grande non trattata e yogurt.....



Mescolare con cura........



E suddividere il ripieno equamente tra le mezze pesche.....



Pressarlo per bene....




Prepariamo ora la pasta....

Versare nel mixer la farina, il burro, lo yogurt e il succo dell'arancia azionando il robot ad ogni ingrediente aggiunto......

Azionare il robot fin quando si forma una palla, estrarla, lavorarla brevemente e stenderla col matterello allo spessore di pochi millimetri ...il libro suggeriva quello dei biscotti......



Pennellare di burro ed infarinare uno stampo da muffin e collocare in ogni vani un dischetto ricavato incidendo la sfoglia con un coppa pasta del diametro di 9 cm......



Capovolgere in ogni vano la mezza pesca farcita e a testa in giù come appare in foto......



Reimpastare gli avanzi e ritagliare tante striscioline larghe non più di un cm e disporle a canestro.......



Pennellare col del latte........



Infornare ora in forno preriscaldato e ventilato a 180° per circa 25'/30' o perlomeno fono a doratura.....



Far raffreddare un poco....



Fino a quando è possibile sformarli...si staccano facilmente con l'aiuto di un coltello infilato di piatto.....



La ricetta originale consigliava di servire questi dolci con una purea di pesche e succo d'arancia......



Ma io ho finito le pesche e quindi ve li beccate nudi e crudi come appaiono in foto.....



Roby e Alex.......



Vi è piaciuta la sorpresa??????

Con affetto grande da Mammazan..alias Grazia

19 commenti:

annaferna ha detto...

Che buone!!! (posso dirlo alla barese? :" Madoooo' che buone ^_^)...ti prometto che le provo!!!.........e......bentornata!!!!

giulia pignatelli ha detto...

sei una donna molto speciale e questi dolci lo dimostrano. Grazie per i tuoi bei racconti...

marifra79 ha detto...

Per dirla con una sola parola....irresistibili!!!!!!!! Sarà che adoro le pesche o sarà che quando una cosa è buona è buona punto e basta!
Un abbraccio

maria luisa ♥ ha detto...

Ma certo che ci sono piaciute!! E' una bellissima idea, soprattutto ghiotta ed elegante!

viola ha detto...

Ecco, parlo sempre troppo, ho detto che i dolci americani sono esagerati e devo ricredermi subito....
Questo è una meraviglia...
Delicato, bello e una pasta da provare assolutamente.
Hai ricominciato alla grande!!!!!!!!
Un bacione e a presto

speedy70 ha detto...

Bentornata Mammazan con i tuoi splendidi e golosissimi cestini!!!!

Elisabetta ha detto...

una favola questi cestini,Grazia^;^
bellissimi,, sia per l'effetto cromatico,che per la dettagliata ed accurata esecuzione!!complimenti per la minuziosa ed utilissima carrellata di foto straordinarie e dulcisi in fundo,per la traduzione,che in poche ore dal ritorno ti sei accinta a voler fare.Insomma,un rientro coi focchi:))e che fiocchi!!baci

Claudia ha detto...

Bellissima sorpresa, questi cestini sono davvero un incanto, li gusterei con molto piacere.

brava

manuela e silvia ha detto...

Ciao! un pensiero davvero dolcissimo il tuo!queste crostatine sono una meraviglia! ci incuriosisce la sfoglia, molto più morbida con lo yogurt e la composizione mooooolto studiata!
complimenti!
un bacione

sogno93 ha detto...

che vedono i miei occhi?????

NIGHTFAIRY ha detto...

Questo dolce é a dir poco meraviglioso!Bravissima Grazia!

eli ha detto...

Bentornata!
e riparti alla grande con una super ricetta!
Devo dire che il libro di ricette americano promette bene! ;)
bacione!

dolcipensieri ha detto...

bentornata, dalle tue parole credo che sei una mamma con cui si può parlare e confidarsi magari mentre si gusta un tuo bel dolcetto... mi ritengo fortunata ad avere due genitori che sono sempre pronti per me, cerco di fare il possibile anche con il mio bimbo... a volte kci si affeziona alle persone perchè ci regalano momenti belli e semplici. Ma torniamo alla tua ricetta: molto ma molto appetitosa... complimenti sei sempre molto carina!!! grazie

Gaijina ha detto...

accipicchia, hai una fantasia illimitata!!! la trovo una ricetta ottima sia per sapore che per l'originalità!!! devo provarla!!

Gaijina ha detto...

AHAHAHAH come non detto, non è invenzione tua... ma complimenti lo stesso per l'ottima realizzazione e il coraggio nel decidere di provarla!!! appena ho visto il procedimento in foto mi sono talmente entusiasmata che ho dovuto farti i complimenti prima ancora di leggere il testo!

VD ha detto...

Cara Grazia, sono senza parole per la tua bravure! Io me la cavo con la cucina, ma con le cose semplici. Questi sono capolavori!!!

Lory B. ha detto...

Che spettacolo Mammazan!!!!Da pasticceria!!!!Sei super brava!!!!
A presto!!!!!

Ombry ha detto...

Bentornata a casa... Questo blog è entrato da un pò di tempo a far parte dei miei momenti di relax e saperla di nuovo a casa mi tranquillizza!!! ...Non che a distanza non sia stata operativa!!!

( parentesiculinaria ) ha detto...

Un ritorno fantastico, Mammazan! Sono di un bello...!
Guarda il tuo amora come li ha fatti gonfiare bene! :)