giovedì 5 agosto 2010

Ann Arbor: Una passeggiata e qualche informazione


Un uomo in grado di pensare non è sconfitto.....



Anche quando lo è sul serio...

Milan Kundera (1929)


Perché ho allegato la foto di questo scoiattolo''''



Semplicemente per il fatto che se ne scorgono diversi nelle zone erbose accanto alle strade che percorriamo abitualmente e molto trafficate.....



Sono fiduciosi e credo che attendano un'offerta di cibo che ovviamente non avevo in quel momento......


Ora, dopo circa due settimane e mezzo che vivo qui, posso dire di sapere qualcosina di più sulla città che mi ospita.....



Ann Arbor conta circa 200.000 abitanti a cui vanno aggiunti 50.000 studenti che frequentano durante l'anno i vari Istituti universitari.....



Grazie al nostro coinquilino, che si sta preparando per l'esame di dottorato, abbiamo potuto girare nei vari campus universitari......

L'archichettura dei vari edifici che ospitano le varie facoltà all'esterno è imponente con un'aria di antico ma all'interno è tutto modernissimo....



Mi dispiace veramente non poter allegare delle foto di tutto quello che ho visto ma.....avevo lasciato la digitale a casa e dire che me la porto dietro a momenti anche quando vado in bagno.....


I viali che si snodano all'interno dei vari campus sono larghi, spesso ombreggiati, e si è pervasi da un senso di pace e di serenità......

Pochi sono,per ora, gli studenti che li percorrono ...l'anno accademico non è ancora iniziato ma i comitati di accoglienza per le nuove matricole e per i loro genitori hanno organizzato rinfreschi di ogni genere e hanno sistemato lunghissime tavolate tutte all'ombra di enormi gazebos....


Sembra quasi quello che si fa in Italia.....

Ma, a differenza di quello che succede nel nostro paese dove il diritto allo studio è garantito per tutti qui in America per frequentare l'università bisogna pagare una retta annua di 45.000 dollari ( avete letto bene sono proprio quaratacinquemila).



Il nostro amico ci ha portato a visitare le varie biblioteche aperte anche la domenica e di pomeriggio inoltrato.....

Scaffali e scaffali colmi di libri e, lateralmente vi erano dei "camerini" in cui i vari studenti possono studiare in beata solitudine...

Alcuni di questi erano "reserved" e gli studenti che potevano usufruirne hanno la loro chiave personale.....



Sono ormai alla fine della terza settimana del mio soggiorno qui in Ann Arbor.....



E comincio a sentire la voglia di tornare a casa.......



Non posso dire che mi manche casa mia...qui mi trovo benissimo ma.......



Mi sento stanca.....



Otto ore filate e senza pausa a fotografare oggetti in terracotta variamente frammentati che comunque devono stare in posizione eretta( di solito il punto di appoggio è quasi inesistente) e in più devo interpretare la giusta inclinazione onde fografarli in modo corretto......



Ma porterò con me il ricordo delle persone che ho incontrato fino ad ora...tutte amabilissime.....



Mentre scrivo Alex e il suo amico Raji ( uno dottorando di origine indiana ma nato in America) stanno cucinando per Robertina ( la mia archeologa)e per me: non ho ancora capito cosa mangeremo stasera ma ho visto un bel mazzetto di basilico fresco,delle patate piccole e rosse messe a bollire...una bottiglia di vino e ...una bellissima torta.....



E questo per ringraziarmi per le volte che lo abbiamo invitato a mangiare con noi....in fondo no n ho fatto altro che aumentare un po' le quantità di quello che stavo preparando......



Ma ora baste chiacchiere.....

Parliamo delle foto allegate in questo post.....



Ritraggono gli edifici che sorgono sulla strada che percorriamo solitamente per andare a lavorare.....

Qui sotto un murale raffigurante personaggi ben noti ....



Ingresso di un teatro......




Questa foto e tutte quelle che seguono sullo stesso tema sono state scattate in una specie di budello che mi faceva un rabbrividire tanto era preoccupante e cupo.....



Poi, curiosa come sono, mi sono fatta coraggio e l'ho percorso fino in fondo. ..fotografando varie parti dei murales che "ornavano" le pareti.....


















Mi sono fatta coraggio, devo dire, anche perchè ho visto questi ragazzi i quali, digitale in mano si sono avviati in questa strana strettoia....



Domani dopo l'orario di lavoro andremo visitare un luogo molto bello a 5 ore di macchina da qui ....... per l'ultimo week end che passerò in Michigan...



Ma di questo ne parlerò nel prossimo post......




La targa qui sotto è posta all'ingresso del vasto edificio che ospita la facoltà di legge.....



Architettura maestosa.......



Grandi viali all'interno.....


Una vera bellezza!!!!!




E qui, dulcis in fundo, Robertina.....




Ed io.......


Un saluto veloce a tutti e ....alla prossima!!!

Ma fatemi sapere: vi mancano le mie ricette??????

11 commenti:

Claudia ha detto...

Mi fa piacere che non senti nostalgia, questo significa che hai le giornate piene ed emozionanti.
Divertiti e goditi questo periodo.

Le foto sono perfette; quello scoiattolo sembra così vero che mi vien voglia di accarezzarlo.

Buona giornata

annaferna ha detto...

certo che mi manca quella appendice che fa da splendida cornice al mio blog carissima!!!! Le tue ricette....però grazie di avermi fatto conoscere questo posto sconosciuto fino al momento in cui ci è arrivata Mammazan che con i suoi post ha mostrato la bellezza di Ann Arbor (sembra nome e cognome!).
Grazie...io adoro questi "reportage".
sbaciuzzi

Anonimo ha detto...

A Roma si dice 'na cifra'..... Sabrina

viola ha detto...

Ma certo che ci mancano tanto le tue ricette, e anche tu ovviamente.
Perciò ti aspettiamo a braccia aperte con un sacco di ricette stupende come sanno essere le tue....
E noi ti manchiamo almeno un pochino?
Un abbraccio carissima Grazia e a presto con altri reportage spero.....

( parentesiculinaria ) ha detto...

Il bello dell'"andare" sta anche nel " tornare"... :)

Pamirilla ha detto...

La ricetta più riuscita di tutte è quella pasta di cui sei fatta tu.
Se non ci fossi allora, sì, mi mancheresti. un abbraccio.

colombina ha detto...

ci mancano da morire... ma siamo contente se ti diverti!!! Bacioni

Cia ha detto...

Certo che mi mancano, ma sono tanto contenta che tu stia vivendo quest'esperienza. La vita è un ricco scrigno del tesoro, dove i gioielli sono tutte le cose che viviamo e facciamo sulla nostra pelle ^_^

Cia

Agave ha detto...

Cara Mammazan, le tue ricette (con relative foto sempre favolose) mi mancano di certo, però è tanto bello leggere questi post (delle interessanti corrispondenze dall'estero), vederti all'opera nel tuo affascinante lavoro, ammirare le tante foto (anche quelle scattate con coraggio - vedi murales), insomma il tuo blog è sempre interessantissimo!
Evelin

VerA ha detto...

Bellissimo questo reportage. Io sento nostalgia dell'america adesso che sono a casa...

fatima ha detto...

Cara Mammazan, nel 1987, sono andata per fare un corso di chirurgia della mia specialità ( non sono sicura del mio italaino) in odontoiatria pure a Ann Arbor, per questo è stato un grande piacere fare questo viaggio virtuale con te. Un saluto.
Fatima