lunedì 27 gennaio 2014

Baccalà al latte


Pensa ancora a tutte le bellezze ancora intorno a te....


E sii felice..
Anna Frank (1929-1945)


Erminia è una persona davvero straordinaria..
Trascorrere anche solo due ore insieme a lei e suo marito sono stimolanti e quando li lascio, a malincuore, perché ambedue abbiamo impegni mi lascia sempre il desiderio di rivederli al più presto....
Nonostante gli acciacchi lei si"muove" in continuazione: frequenta l'UNI TRE.... va a teatro al Regio, ha tempo per leggere i suoi scrittori giapponesi preferiti,  e lo trova  per pensare a tutti sempre con grande generosità...


L'altro giorno tra una chiacchiera e l'altra la vedo con una pirofila pronta per essere messa in forno e, curiosa come sono, le ho chiesto cosa stava cucinando : si trattava del baccalà in bianco e mi ha spiegato per  sommi capi come prepararlo...
Non solo mi ha inviato con una  e mail la ricetta ed ecco come l'ho cucinata io seguendo alla lettere le indicazioni....

Tempo di preparazione: circa 10' più il tempo per l'ammollo del baccalà, minimo tre giorni
Costo: medio
Difficoltà:*

INGREDIENTI

400/550 gr di baccalà sotto sale
un bel ciuffo di prezzemolo 
1-2 spicchi di aglio
pepe in grani Cannamela
4 cucchiai di olio extravergine
Farina q.b.
latte q.b.

L'unica "seccatura" consiste nell'ammollo del baccalà: deve essere posto in acqua fredda, cambiata due-tre volte al giorno per almeno 3 giorni....
Passato questo tempo va asciugato con cura con carta da cucina e spellato e tagliati a pezzetti regolari non troppo piccoli...



Spellarlo non è un problema : basta pizzicare un lembo della pelle e  tirarlo via con delicatezza ...si fa in un momento....


In una padella antiaderente soffriggere a fuoco basso l'aglio tritato finemente e il prezzemolo per pochi minuti....


Nel frattempo infarinare i pezzetti di baccalà e porli in padella facendoli insaporire qualche minuto....


Rigirandoli un paio di volte...


Non salare assolutamente ma aggiungere una spolverata di pepe macinato al momento....


Trasferire il tutto in una pirofila che vada in forno e ricoprire a filo con il latte....
Io ho eliminato un poco di olio perché ne avevo messo troppo...
A questo punto c'è stato il trasbordo a casa di mia figlia  che ha preferito la cottura nel microonde perché il tempo era poco e la loro fame era tanta..in questo caso 10' o poco meno..
In forno invece la cottura è di 20' alla temperatura di 180°..


Come contorno le patate lesse sarebbero state l'ideale  ma lei aveva preparato dei piselli che comunque  ci sono stati benissimo!!!!


Buon inizio di settimana a tutti!!

8 commenti:

Licia ha detto...

Ho preparato il baccalà in tanti modi,questa ricetta mi mancava,devo provarla al più presto!

Ely ha detto...

Come sei bella quando parli degli affetti.. trovo che tu sia una persona splendida, unica e preziosa, amica mia. <3 Questo baccalà deve essere stupendo.. lo faceva il mio nonno materno ma non ho fatto in tempo a provarlo, ero troppo piccina quando se n'è andato. Sarei felice di assaggiare il tuo. Ti voglio bene, un abbraccio e buon lunedì tesoro.

Carolina Novello ha detto...

Ciao !! Che ricettina deliziosa, sai ... dalle immagini riesco quasi a catturare il profumo intenso del prezzemolo ... Un abbraccio e buon inizio settimana !! :) Carolina

Mari e Fiorella ha detto...

E' una ricetta che faceva una mia zia, con l'unica differenza che noi qui ( in Veneto)usiamo lo stoccafisso...Buonissimo, grazie che me l'hai ricordata, ciao Grazia.

Betty ha detto...

ma sai che hai incuriosito pure me?
l'aspetto è ottimo e credo lo stesso sia il sapore :-P
baci.
buona settimana.

Roberta ha detto...

io lo faccio uguale,solo in padella.che bella l'idea di usare il forno!!!in padella si attaacca tutto!

Artù ha detto...

molto interessante, non uso quasi mai il baccalà, perchè con l'ammollo ho l'impressione di dovermi impegnare troppo....ma credo ne valga la pena....lo provo!

delizia divina ha detto...

ricetta da provare!!!