giovedì 21 marzo 2013

Minestra di sedano rapa e mele





L'invidia non è altro che un odio...


Per la superiorità altrui...
Paolo Mantegazza (1831-1910)


"Può essere il 19, il 20 o il 21 marzo e quest’anno, per la sesta volta consecutiva sarà il 20 marzo. E non è un errore. L’ equinozio di primavera, infatti, contrariamente da quello che abbiamo imparato da bambini e da quanto stabilito inizialmente dal Concilio di Nicea nel 325 d.C . e poi confermato nel 1582 da Papa Gregorio XIII, non cade necessariamente il 21 marzo. 

Tanto per cominciare, con il termine equinozio,ci si dovrebbe riferire non a un giorno, ma a un istante. Quello in cui il Sole attraversa, passando dall’emisfero australe a quello boreale in marzo e viceversa in settembre durante l’ equinozio di autunno, l’ orizzonte celeste e tocca il cosiddetto punto vernale:ovvero l’ intersezione tra l’ eclittica e l’equatore celeste. Questo istante nel 2013 cade alle 11:02 (UCT, le 12:02 in Italia) del 20 marzo, di oggi."

Oggi a dire il vero è il 21 marzo e la primavera con aria tiepida, sole brillante, con le gemme sugli alberi e delizie varie ancora è lontana...
Ho allegato le dotte note di inizio post tanto per rinfrescare le nostre nozioni in questo campo...
Comunque solo due giorni fa sono caduti almeno 15 cm di neve ed altra ne è prevista in arrivo per cui una minestra come quella che propongo oggi ci sta bene...eccome!!!!

Tempo di preparazione: circa 40'
Costo: medio
Difficoltà:*

INGREDIENTI
2 mele grosse
1 sedano rapa , peso netto 500 gr
1 carota
1 cipolla
1 foglia di alloro
150 gr di riso ( io ho usato l'Arborio)
4 cucchiai di olio extravergine
 30 gr di farina
1 dado e 1/2  per brodo vegetale  
sale e pepe

Ecco qui sotto il protagonista della ricetta: il sedano rapa che alcune amiche difficilmente, secondo quanto mi hanno scritto, riescono a reperire....


L'unica   ma proprio l'unica seccatura è rappresentata dalla sua  pelatura : buccia dura e bitorzoli vari...ma a parte questo inconveniente il resto della preparazione è una vera passeggiata..


Pelare quindi  il sedano rapa, lavarlo per bene, asciugarlo e tagliarlo   a fette spesse circa 1 cm riducendolo in dadolata come appare qui sotto....


In una capace pentola porre 1 litro di acqua, portarla a bollore e unire la farina, la foglia d''alloro ( che va in seguito eliminata) e un trito di cipolla e carota e la dadolata di sedano rapa....


Lasciare cuocere finché il sedano rapa è tenero quindo aggiungere i dadi ( 1 e 1/2..regolando poi a  fin cottura  con altro sale se occorre)  e il riso...
Io uso sempre l'Arborio per risotti perché ho quello a disposizione...


Mescolare con cura quindi aggiungere le mele grattugiate....
Cuocere per altri 15'/18' ( il tempo necessario per la cottura del riso), aggiungendo altro brodo caldo se ciò si rendesse necessario....


Non resta altro che impiattare e cospargere di parmigiano e 1 cucchiaio di olio extravergine per ogni commensale ed eventualmente pepe grattugiato al momento ....


Gli ingredienti in elenco sono sufficienti per quattro persone...dovesse avanzare qualcosa si può tranquillamente surgelare ...
Noi l'abbiamo fatto e il risultato è stato ottimo...
A noi tutti questa minestra è piaciuta molto...anche la mia piccolina l'ha mangiata volentieri..
Piacerà anche alle mie amiche????

4 commenti:

Ely ha detto...

Eh si, amica mia.. una delizia come questa ci sta benissimo visto che danno di nuovo maltempo e neve e a me.. viene da piangere!! :( Non ne posso più, senza contare la notte insonne in preda all'emicrania, i condomini maleducati e cafoni che litigano e tirano santi ogni mattina appena si svegliano alle 6.00.. insomma, farei una strage.. voglio scappare alle Bahamas. TVTTTTTB

Nella Cucina di Martina ha detto...

a me piacerebbe di sicuro! Non ho mai assaggiato il sedano rapa, non è una verdura tipica della mia zona, però mi incuriosisce davvero tanto! La tua ricetta sembra molto invitante!
Martina

vitto e libri ha detto...

Ottima per dare in benvenuto alla primavera, mi piace molto il sedano rapa!

raffy ha detto...

che bontà Grazia cara... riesci sempre a conquistarmi con i tuoi piatti...