domenica 22 maggio 2011

Una crostata tutta Mammazan


Il giusto è privo in assoluto di turbamento........



Mentre l'ingiusto è ricolmo del turbamento più grande....

Epicuro (341 A.C.-271A.C.)



Mi viene da pensare che o Epicuro fosse un grande illuso o che le cose siano grandemente cambiate nel corso dei secoli......

Non solo gli ingiusti dormono sonni felici tenuti in caldo dalla folta pelliccia che è cresciuta sul loro stomaco...altro che pelo!!!!!


Oggi è domenica quindi non roviniamocela con le considerazioni di cui sopra....

La crostata che propongo oggi è particolare ed è nata dalla necessità di utilizzare alcuni ingredienti presenti in frigo e dispensa.......

Ovvie le modifiche che si possono apportare alla mia ricetta base a seconda non solo del gusto ma di quello che si ha a disposizione......

Come in un'altra ricetta per frolla di base ho utilizzato le bucce del limone usate per fare il limoncello...erano così belle e profumate, com'è ovvio, che non me la sono sentita di gettarle via.....e l'aggiunta di crema di limoncello, poca, che in casa non va molto.....

Poi visto che avevo una valanga di limoni ( sempre usati per il limoncello) grossi come la testa mia , li ho spremuti e conservati in frigo, giusto per un giorno e poi utilizzati per fare una specie di marmellata, la cui ricetta è stata trovata in rete.....

Un grazie all'amica, di cui non ricordo il nome che mi ha permesso di far fuori il succo di limone....

Mia madre avrebbe fatto limonate su limonate ma io non posso usare troppi agrumi per motivi di stomaco per cui l'ho risolta così........senza contare che se avessi bevuto tutto quel succo di limone anche se diluito avrei potuto gettare via le chiavi del bagno......

Prego scusare la considerazione un pò greve ma purtroppo molto realistica....

Ora, bando alle ciance vado a spiegare cosa ho combinato questa volta.

Tempo di preparazione :circa 50' ( compreso il riposo in frigo della frolla di base)
Costo. basso
Difficoltà:*

INGREDIENTI

Per la "marmellata" con il succo di limone

Succo di limone
stesso quantitativo di zucchero
Alcuni semi dei limoni

Per la frolla di base

300 gr di farina 00
15/20 gr di bucce di limone recuperate dalla preparazione del limoncello o la buccia grattugiata di un limone non trattato
120 gr di zucchero
120 gr di burro
1 uovo e un tuorlo
poca crema di limoncello
1 pizzico di sale

Per il ripieno

Alcuni savoiardi
poco Maraschino
1 mela


Per la "marmellata di succo di limone"

Al succo di limone aggiungere la stessa quantità di zucchero e porre a cuocere in una pentola a fondo spesso con un pò dei semini del limone.

Non occorre racchiuderli in una garza , si potranno elimininare a fine cottura con un mestolo forato...

Cuocere a fiamma relativamente bassa, mescolando i tanto in tanto e, soprattutto, controllarla perchè potrebbe capitare, a me è successo, di avere più liquido che pentola.......

Raggiunta la densità pari a quella di un miele piuttosto denso ( ci vorranno circa 2 ore più o meno) travasare in barattoli riscaldati e chiudere con tappi nuovi e farli raffreddare coperti da un plaid......




Per la frolla di base:

Versare nel boccale del mixer le bucce di limone e lo zucchero e frullare fino ad ottenere un mix omogeneo.

Aggiungere quindi la farina , il burro a pezzetti, il pizzico di sale, l'uovo e il tuorlo e poca crema di limoncello, oppure poco maraschino o..... poca acqua.....

Azionare il robot fino ad ottenere una palla, lavorarla brevemente, avvolgerla in pellicola trasparente e porre in frigo per circa 30'.....

Ora, passato questo tempo stenderla in sfoglia sottile e disporla in uno stampo, imburrato ed infarinato, tondo o rettangolare , come nel mio caso, e versare sulla base qualche cucchiaio della "marmellata" di succo di limone......

Immergere per un istante i savoiardi nel maraschino......



E disporli come appare in foto.....



Versare ancora sui savoiardi ancora qualche cucchiaiata di marmellata e disporre su di essi delle fette di mela.......

Spolverizzare le mele con poco zucchero......



Con il resto della frolla ricavare un rettangolo che serve per chiudere il ripieno ....

Imboccare il lembi facendoli aderire al "coperchio" inumidito con poca acqua lungo il suo perimetro e disporre un cordone per mascherare il punto di giunzione.......



Punzecchiare la superficie con i rebbi di una forchetta e bagnare con poco latte......



E via in forno preriscaldato e ventilato a 180° , posizionando lo stampo poco sotto la parte centrale, per circa 30' o fin quando la superficie appare dorata......



Ecco qui come appare la sezione del dolce.......



Ed ora a tutte le mie amiche auguro una bella domenica piena di sole!!!!

19 commenti:

maria luisa ♥ ha detto...

Molto originale e ghiotta, a quest'ora una bella fettona ci starebbe proprio bene...buona domenica!!!

annaferna ha detto...

stragulp!!!!!
ciao Graziaaaaa....ma che cosa hai creato??
sei impagabile!!!
allora ...lo sai che anche io ho fatto la marmellata da una vagonata di limoni che mi sono stati gentilmente donati???...la uso per il te e ora con il tuo consiglio farò questo esperimento riuscito!!!!!
lo sai che ti copio spesso!!! ^____^
però dovrò procurarmi dei savoiardi oppure......
baci ....ti farò sapere

Mary ha detto...

Molto golosa ed invitante questa crostata..mhmmm dev'essere buonissima...questa me la segno!
Un bacione e buona domenica anche a te ^_^

Ka' ha detto...

Strepitosa e originale, si presta a infinite varianti!brava! La considerazione sul bagno m'era balenata in mente poco prima che di leggerla scritta da te, oh la verità è la verità!Buona Domenica!

mari_angela ha detto...

Essì deve essere golosissima, metto in fila :P :)))

Tamtam ha detto...

ma questa la chiami crostata? è un insieme di cose meravigliose che alla fine danno origine ad una crostata, è splendida, e deve essere buonissima, un abbraccio

Mary ha detto...

bella questa versione della crostata , molto particolare e anche una bontà!

La Gaia Celiaca ha detto...

ma che bella questa torta di mele e limoni! dev'essere buonissima! anceh con i savoiardi, che qui sono fra i biscotti preferiti di tutta la famiglia.
ma come fai a inventarne così tante, sei troppo brava!

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao Grazia! molto buone le torte a base di agrumi, hanno sempre un sapore fresco e leggero!
la crema ci piace proprio e anche la frolla ci sembra molto particolare!
bacioni

merendasinoira ha detto...

non so se Epicuro resterebbe turbato dai cambiamento o ancor di più deliziato da questo dolce....bella idea quella dei savoiardi.. me la segno!

raffy ha detto...

una super crostata.... tesoro è troppo golosa... complimenti!

♫ ♪ Anna ♫ ♪ ha detto...

Oddio che goduria questa me la segno troppo bella e buona!!
Sei una fonte di idee!!
Bravissima baci Anna

BARBARA ha detto...

Deliziosa!

Muscaria ha detto...

Questa è veramente geniale!
Me la salvo :P

Alessandra ha detto...

Mi piace, dalla marmellata di limoni all'uso dei savoiardi, alle mele (ne hai usata una sola?). Bellissima!

Ciao
Alessandra

LA PASTICCIONA ha detto...

che buono,bravissima ,ciao

Mammazan ha detto...

@Alessandra
Ho usato una sola mela perchè lo stampo era piccolo ma , volendo puoi usare anche le pere...ce ne sono ancora a prezzo abbordabile!
Baci

Lucia ha detto...

Che crostata spettacolare, Mammazan! Ma come fai ad essere sempre così originale?

Tabita ha detto...

La tua inventiva culinaria è grandiosa, questa crostata mi piace tantissimo da vedere e da mangiare :D Brava!
Buona giornata!