martedì 17 maggio 2011

I blog di cucina ....gioia e dolori!!!!!!

Scopiazzati , derubati di immagini e contenuti pari pari .....

Ogni tanto i soliti noti o ignoti a seconda sei casi si ripresentano..

Le più agguerrite tra noi, che sanno anche come muoversi nel mondo del web, spesso ottengono la chiusura di questi siti...

Ma in questo post desidero parlare di quello che è successo ad un'amica blogger di Torino...tra l'altro...quindi abbastanza vicino a dove abito io...

Me ne sono resa conto leggendo le ricette riportate quotidianamente sul Bloggatore....

In pratica , a quanto mi è dato di capire, leggendo il suo breve post, il nome del suo blog è uguale a quello di una ditta molto importante a livello nazionale ...o internazionale...?????

Su questo punto non posso essere più precisa in quando nel post non dice molto di più...
ma la cosa interessante è che le viene imposto di cambiare il nome del blog e di pagare danni per l'immagine lesa e danneggiata della ditta in questione.......

Se qualcuna di voi vuole aggiornare, correggere quanto scrivo sia la benvenuta....

Ma io desidero parlare, e lo faccio a distanza di più di tre anni, di quello che è successo a me.....e, mi sembra, abbastanza simile a quello che è capitato all'amica in questione ( il nome del suo blog è Farina del mio sacco e mi sono chiesta quale ditta abbia questo nome)...

In pratica, all'epoca, una sera mi arrivò una mail da parte di un collegio di avvocati che mi imponeva in modo perentorio, aggressivo ed arrogante di cancellare un post relativo alla pubblicazione di una torta che avevo pubblicato di recente..e il pagamento di ben €5.000 ( cinquemila) per i danni "patiti e patiedi" dalla loro assistita.

Si trattata di una torta storica propria della zona in cui abito ed io, per precisione, avevo allegato le origini e tutto il resto e anche il fatto che il brevetto era stato depositato presso un notaio....

Ma la ricetta di questa torta era stata pubblicata estesamente su un libretto dato alle stampe un occasione delle Olimpiadi e quindi di dominio pubblico..

In più io avevo aggiunto, per chiarezza che io l'avevo LIBERAMENTE ED INDEGNAMENTE INTERPRETATA.

Quella notte dormii poco dall'agitazione..

Girai subito la mail a mio figlio che mi consigliàò di parlarne con una avvocatessa sua amica....

E quella fu la mia fortuna.....

Non solo, alle mie insistenze di cancellare il post oppose un secco rifiuto ma avviò un carteggio alto così con la controparte che alla fine si arrese e chiese solo che io apportassi una piccola modifica al post in questione....

Altrimenti saremmo andati in giudizio sicura , com'era, che nessun giudice avrebbe accusato me, titolare di un blog neanche tanto importante, di aver arrecato danno alla ditta in questione......

Insistetti affinché potessi pagare la parcella modestissima ( se mi fossi rivolta altrove il conto sarebbe stato molto più salato ) ma anche in tal caso i miei denari erano stati buttati via in quanto la richiesta di addebito non aveva fondamento alcuno.....

Per cui consiglio alla collega, ma lo hanno fatto anche altre sue amiche, di trovare una soluzione presso anche un'associazione consumatori ...probabilmente il fatto di parlarne in varie sedi , la mia compresa, riuscirà a smuovere le acque e a trovare una soluzione meno drastica....

All'amica blogger auguri di cuore!!!












8 commenti:

Mary ha detto...

che brutta esperienza , dobbiamo stare sempre attenti a cio che pubblichiamo.

annaferna ha detto...

una esperienza terrificante!
In questo mondo di squali, i pescecane vedono prede dappertutto, per quanto mi riguarda e credo per molte di noi, il blog è un ricettario personale, un motivo di evasione e un pretesto per nuove amicizie!!!
Un modo anomalo di chiacchierare e scambiare consigli e opinioni.
Ma ahimè non tutti sono in buona fede e non tutti sono onesti.
Io non sono gelosa delle mie foto, delle mie ricette, anzi gongolo quando qualcuno mi dice di averle provate!!
continuiamo così, libere nel pensiero e nelle "penna"
baci

Roberta ha detto...

forse era solo un modo per fare soldi facili?o sempre dubitato del fatto che ci fosse qualcuno che controllasse accuratamente i blog.e ti dirò di più.credo che dovrebbero pagarci loro,molto più spesso di quanto credono perchè spessissimo facciamo pubblciità gratuita a prodotti e siti,solo per dovere di nformazione.il mio blog è una via di mezzo tra diario e blog di scambio lavori e opinioni e dunque ho sempre creduto,e credo tutt'ora di essere in buona fede.che provvedano ai piani alti a sbrogliare la matassa perchè noi blogger siamo sempre in buona fede.concordo con annafena che dice di non essere gelosa ma orgliosa se qualcuno pubblica le sue foto sul blog.ci sono troppi vincoli e poi succede che i primi a rubare le idee e pubblicarle sulle riviste sono proprio loro,gli editori...basti leggere il caso di plagio di una mia amica blogger su un suo lavoro (vedi countrykitty).ciao

Fabiana ha detto...

Non posso dire di essere sorpresa perchè sento troppo spesso casi simili!
Non mi è mai capitato nulla di attinente, ma se mi capitasse non mi spaventerei e non cambierei strada!
Alzare i toni è un modo per mettere paura e sperare che si retroceda senza opporre resistenza, e perchè mai!!!
Quando si apre un blog si vede se il nome scelto è disponibile o meno, come si può intervenire dopo anni lamentando il plagio o il danno d'immagine....magari è più vero il contrario, chi può dirlo?!!
Oppure i bloggers sono vacche da mungere?!!

carla ha detto...

esperienza terribile!!!
io,a sto punto,penso che ci sia chi ci prova spaventando noi povere blogger,che poi a loro che danni volete che potremmo mai recare?se sono cosi' potenti,che paura hanno di noi???perche' nel nostro bloggino,minuscolo per la loro potenza,ma bellissimo per noi amiche abbiamo RIprodotto una tal pietanza con tanto di spiegazione trovata su un libretto o una confezione???
ripeto,per me ci provano,perche' tutt'al piu' gli facciamo pubblicita',non trovate?
mica ci si mette in concorrenza con loro!!
ma pensa te se dobbiamo stare attente a queste cose,meglio chiudere baracca e burattini!
ciao carla

La cucina di Molly ha detto...

E' pura cattiveria di queste persone che vogliono arricchirsi a spese dei più deboli. Io ho aperto il blog da poco, non sapevo mettere le mani sul pc, mi hanno spiegato come fare, mi hanno invogliata a presentare le mie ricette semplici, quotidiane. Adesso sono contenta di averlo fatto, perchè ho avuto modo di conoscere le opinioni,i suggerimenti sulle ricette, i consigli di ognuno di voi. Mi sembra di stare in una grande famiglia e ne sono felice, non riesco a staccarmi più dal pc. Che c'è di male in tutto questo? Bisogna stare attenti e salvaguardarsi da queste persone!Che cattiva esperienza la tua! Ciao

giulia pignatelli ha detto...

Io aggiungo solo che il male peggiore è prendersi troppo sul serio.. nel tuo caso poi! una ricetta tipica!!! Come se io pubblicassi la ricetta delle cartellate e qualcuno si offendesse!!! Ma le facciamo tutte allo stesso modo, no?
Un augurio alla tua mica.. però anch'io dubito del fatto che una ditta abbia quel nome..

Max ha detto...

Ho leto di questo blog...a me è successo, ma con una mail intimidatoria hanno levato il post e tanti altri post sono stati levati una volta scoperto il plagio...Il caso è nello specifico ed è molto seccante...ciao.