domenica 25 gennaio 2009

Pain au chocolate, cafè e Berlusconi


Diciamo la verità.....

Anche chi tra noi non lo ama, non lo apprezza appieno.....


Questa volta è stata conquistata dalla sua galanteria.....

Dal suo sogno di proteggere tutte le belle e giovani donne dalle violenze, con l'ausilio di tanti carabinieri, o erano poliziotti?????



Sono un po' inesatta, ma a forza di sentir ripetere questo ennesimo tormentone non ricordo bene le precise parole da lui pronunciate......


Ma anche quelle che sono appena passabili e hanno 20 anni e qualche centinaio di mesi sul groppone, vogliono essere protette magari da un bel carabiniere che le accompagni a fare la spesa e regga le borse e i pacchi ......


Ma quello che più fa venire i nervi è la reazione dell'opposizione: ogni volta si levano alti lai, grida inorridite, che si rincorrono sulle pagine dei giornali (chissà se anche i giornalisti ne sono stufi)....


Ma perché non si fanno riprendere dai media mentre si sbellicano dalle risate, quando sentono queste affermazioni, quando si ripetono queste gaffes di cui Lui non può fare a meno...

Chissà quanto si sente spiritoso mentre gli escono dalla bocca, senza aver contato almeno fino a tre prima di parlare, bocca che ogni tanto assomiglia a quella di uno squalo (avete mai visto una foto di quand'è serio?, anche quella è impressionante)....


Sicuramente non ha pensato che allo stupratore o al branco (quanto coraggio, agire in gruppo) non interessa il bel visetto ma una e solo una parte dell'anatomia della donna e ben lontana da occhi truccati e labbra sensuali.....

Questi sono i fatti, ma anche quando il coraggioso maschio, che magari con un coltello aggredisce la sua vittima e la rovina a forza di botte, viene beccato e magari confessa... beh allora gli vengono concessi gli arresti domiciliari così potrà essere confortato dalla famiglia che lo potrà convincere (credo che in qualche caso avvenga) che la colpa non era sua :" E' stata Lei a provocarti, se l'è voluto!!!"

Una soluzione?

Insegnare alle nostre figlie a non fidarsi di nessuno, lo so non è bello.

A frequentare una palestra di arti marziali e questa potrebbe essere un'idea, in modo da reagire prontamente ed in poche mosse stendere l'avversario magari sferrando un colpo ben assestato nei gioielli di famiglia!!!!!



Insolita Mammazan , vero?

Ma quante di voi la pensano come me?

Perché non siamo libere di andare dove vogliamo, non dico a notte fonda, cosa che potrebbe essere pericolosa per chiunque ama anche in ore normali come quella poveretta che è stata aggredita a due passi da casa e non certo nel cuore della notte???



Ora basta, passiamo al tema del post perché quello che pensavo l'ho tradotto in parole......

Ed ecco qui questo pane dall'aria scura e poco misteriosa poiché il titolo della ricetta ne ha svelato l'essenza.

La decorazione non è pertinente alla ricetta, ma l'ho guarnito per puro spirito estetico (non m'è venuto in mente niente di meglio) con questi dischetti di cacao che ho usato nella torta agli amaretti della ricetta precedente.


E un pane adatto alla colazione, pucciato nel latte o cosparso di burro e marmellata, la sua gloriosa fine è compito vostro, qualora lo vogliate preparare ....

Tempo di preparazione: 20' per l'impasto più il tempo di lievitazione
Costo: medio-basso
Difficoltà:**

Ingredienti
450 gr di farina 00
30 gr di cacao amaro
75 gr di zucchero di canna
10 gr di caffè liofilizzato
20 gr di lievito di birra
1 pizzico di sale
1 cucchiaio di olio extravergine




Sciogliere il lievito in poca acqua tiepida con l'aggiunta di 1/2 cucchiaino di zucchero, rimestare ed attendere fin quando si forza una schiumetta in superficie.

Versare nel bicchiere del robot la farina, il cacao, il pizzico di sale, lo zucchero di canna e il caffè liofilizzato e mixare quel qualche secondo fino a quando tutti gli ingredienti di sono ben mescolati.

Versare a questo punto il lievito, che si sarà ormai ben sciolto e a cui si sarà unito in precedenza un cucchiaio di olio extravergine, alla miscela e azionare il robot per circa 30'/40'.
Aggiungere quindi, a filo, dell'acqua ben calda fino a quando si sarà formata una palla ben morbida.

Estrarla dal bicchiere e lavorarla brevemente, dandole la forma di un panetto rettangolare, come appare in foto.


Qualcuna si chiederà perché ho sistemato il suddetto panetto in uno stampo foderato di carta da forno che ha conferito al pane qualche piegolina.


Era l'unico stampo da plum cake,che mi sono portata da casa mia e quindi non avevo alternative e non essendo di silicone, per non ungerlo, l'ho foderato con carta da forno ben bagnata e strizzata....


Si nota, credo che la pasta appare unta, infatti ho spalmato la superficie di burro, affinché non si formasse una crosta dura.....


E poi, siccome avevo fretta ed il forno ( in cui di solito metto lo stampo a lievitare con la sola luce di cortesia accesa era occupato, stavo cuocendo la torta) l'ho messo al calduccio sul termosifone....

L'ho quindi fatto lievitare per circa 40'/50'....

L'ho sgonfiato a pugno chiuso, l'ho rilavorato brevemente.....


Gli ho conferito di nuovo la forma rettangolare, l'ho unto nuovamente di burro e l'ho rimesso a lievitare ancora una volta sul termosifone.....

Passati altri 45' circa l'ho infornato in forno preriscaldato e ventilato a 180° per circa 30'/35'...


Estrarre quindi lo stampo dal forno, far raffreddare per una decina di minuti e quindi sformare il pane.....

Credo lo si possa congelare....qui non è rimasto nulla...





14 commenti:

manuela ha detto...

Cara Mammazan concordo con te in pieno anzi io aggiungerei anche i carabinieri dentro casa perchè anche in casa le donne subiscono violenze, ma la violenza domestica non fa notizia e perciò queste poverine non vengono nemmeno nominate.
A parte il pensiero sul nostro premier ed il suo sorriso smagliante e accuminato ti ringrazio per le tue semplici ma ottime ricette.
Buona giornata
Manuela

Fra ha detto...

Io ormai non mi arrabbio neanche più a sentire certe boiate, mi fa solo un'infinita tristezza...
Il pain è fenomenale, davvero una bomba di energia per affrontare meglio la giornata!
Un bacio
fra

Fantasilandia ha detto...

Concordo a pieno ciò che hai detto. Viviamo in una società dove non ti tutela ne come cittadino comune ne come persona singola. Quando sento certe cose, divento peggio di una mucca impazzita. Per me non c'è alcuna scusante da utilizzare per chi violenta qualcuno sia moralmente che fisicamente. Il perdono può starci ma, bisogna anche accettare le conseguenze di ciò che si fa. Non esiste lasciare impunito chi commette certe cose. Stiamo arrivando a degli estremi pazzeschi e questo alla nostra civiltà non va bene. Assolvere qualcuno dando la cartamellina non aiuterà mai a far capire la gravità di certi gesti. E quindi il prossimo che farà le stesse cose alle spalle si sentirà già tutelato!!! Io concordo con Grazia con le lezioni di difesa personale ed etc. Ma se pensiamo veramente: è bello che una persona per vivere tranquillo deve diventare una tartaruga ninja?!
Passiamo alle dolci note di questo Pane al cioccolato. Mi farebbe impazzire papparmi una bella fettozza di questo slurposissimo pane. Una fettozza per me pleaseeeeeeee!!!!!
Un abbraccio grandissimo
Kissessssss
Buona settimana

Betty ha detto...

Sempre più cioccolatose le tue ricette! Deve essere buonissimo... ottimo per la colazione!

Carolina ha detto...

Fantastico questo pane alla cioccolata. Mmm, chissà come deve essere buono... Io lo mangerei a colazione, merenda e non so quando!
Buon pomeriggio!

manu e silvia ha detto...

E' incredibile che ancora oggi, che non si fà altro che parlare delle donne emancipate, che possono avere tutto...dobbiamo ancora avere paura ad avventuraci pre strade deserte e buie! inoltre, putroppo, certi uomini non si rendono conto della gravità di questo tipo di violenza...sia che colpica delle ragazzine, sia delle donne adulte..sempre violenza è e non solo fisica ma anche psicologica...
noi concordiamo con il tuo pensiero..e siamo disgustate da quello che ancora oggi accade!!!
ah..questo pane è da panico..cioccolato e caffè...e pure i cioccolatini in superficie...bel modo per tirarsi un pò su il morale!!!
bacioni

Dadda ha detto...

Le guerre,la delinquenza, le leggi razziali,gli STUPRI a donne e bambini esistono ancora nel terzo Millennio. Davvero ci siamo evoluti? E' cosi' diversa questa società da qualche secolo fa?
Non credo. Siamo prigionieri ancora di convenzioni ecclesiastiche....
Meno male che ci sei tu cara Mammazan, a mettermi di buonumore con le tue buone e sane ricette e con i tuoi buoni e "sani" pensieri.
Grazie!

citroglicerina ha detto...

affogarci nel cioccolato, per non pensare? come maria antonietta, berlusconi consiglia briosche ai suoi cittadini che muoiono di paura per le propei figlie e compagne!! ipocrita del c...marzapane!!

marcella candido cianchetti ha detto...

concordo pienamente con te! ottimo il dolce buona giornata, dimenticavo se passi da me trovi un bel post ,ma non è mio ,ma validissimo

mammadeglialieni ha detto...

concordo su tutta la linea!

bello il pain au chocolate, ma più tardi metto in cantiere la tua torta con gli amaretti...spiritosa, ho uno stampo nuovo nuovo, e questo dolcetto senza burro è quello che cercavo. non lo farcirò, tanto l'aliena se lo taglierà a fette e se lo spalmerà di nutella e l'alieno se lo mangerà "nature".
un abbraccio!

Michela ha detto...

i fatti degli ultimi giorni sono molto tristi - urge una rigida e seria regolamentazione sugli ingressi in italia di stranieri allo sbando e senza lavoro che trasformano zone delle città in baraccopoli.
Lo so, la violenza non riguarda SOLO gli stranieri: intanto incominciamo.

jeneregretterien ha detto...

cara mammazan
e che ne pensi di quelli che oggi al TG volevano linciare i rumeni arrestati?
Polizia e CC non avrebbero un sistema migliore per portarli via senza dover mostrare quello spettacolo?
A me ricorda la folla che accompagnava alla ghigliottina e si metteva in piazza a guardare come li giustiziavano.
Entrambi, violentatori e forcaioli, danno un gran brutto esempio in questa nostra povera Italia, senza che ci si mettano anche presidente del consiglio e ministro della giustizia.
Ora mandano gli ispettori al giudice che ha liberato il violentatore di Capodanno, ma perchè invece non si siedono da qualche parte e modificano la legge, considerando la violenza sulle donne delitto contro la persona?
Scusa per il commento fiume, ma ci sono cose che mi fanno girare tutto, non solo il mixer.

anna righeblu ha detto...

Il tuo dolce ha catturato la mia attenzione, più di ogni altra cosa...

Baci

germana ha detto...

Ciao mammazan, son d'accordo con te in pieno,
e non so che atteggiamento tenere con mia figlia che guarda il mondo con meraviglia e incanto! per quanto riguarda berlusconi non riesco neanche più ad ascoltarlo, per me é l'equivalente di uno show televisivo e sinceramente proprio non mi piacciono.
A parte questo la ricetta é fantastica!