sabato 31 ottobre 2015

Rotolo alla crema pasticcera super easy!!!



Più si invecchia...


Meno si è sicuri rispetto ad un sacco di cose....
Lucy Van Pelt ( Peanuts)
Charles M. Schulz (1922-2000)


Ed ora ci troviamo alle prese con l'allarme lanciato qui per l'uso dei pinoli nel pesto ( che è un vanto della cucina italiana)  per i danni causati all'ecosistema per l'uso dei pinoli, appunto, nella preparazione del gustoso condimento ligure..
Non so cosa dire..
Dopo l'allarme lanciato per il consumo di carni rosse..
Dopo quello per il consumo del caffè anche questo fa notizia...
Come sempre per i primi due basta usare moderazione...
Per i pinoli invece, magari stravolgendo la ricetta del pesto, si possono usare noci o mandorle..
I puristi insorgeranno!!
Nella ricetta che mi appresto a spiegare ho usato una modesta quantità di pinoli ma nessuno vieta di sostituirli con altra frutta secca...
Penso che la bontà del dolce rimanga invariata!!!


La ricetta è tratta con pochissime varianti dal bel libro: "Il cioccolato".

Tempo di preparazione: circa 30'
Costo: Basso
Difficoltà:*

INGREDIENTI

1 CONFEZIONE DI PASTA SFOGLIA RETTANGOLARE
2 TUORLI
200 GR DI LATTE
60 GR DI ZUCCHERO SEMOLATO
1 BUSTINA DI VANILLINA
30 GR DI CANDITI AL CEDRO 
30 GR DI CILIEGIE CANDITE
50 GR DI PINOLI
ZUCCHERO A VELO Q.B.

Mi ricordo che, quando ero alle prime armi, la mia crema pasticcera aveva l'aspetto di una crema con la varicella a causa di tanti puntini rossi che apparivano..
Poi ho trovato la ricetta giusta ..quella di mia mamma..
Questo metodo di preparazione si discosta un poco da  quello che ho sempre usato ma il risultato è stato ugualmente buono!!! 
In un pentolino a fondo spesso mescolare i due tuorli con lo zucchero...


Aggiungere la farina setacciata con un pizzico di sale e la vanillina...
Mescolare fino ad ottenere una crema omogenea..


Aggiungere a filo il latte bollente, mescolare ancora e porre sul fuoco basso..
Continuare a mescolare fin quando la crema si è addensata....
Farla raffreddare in un bagno maria di acqua ben fredda...


Ecco i "famigerati" pinoli...


E i canditi..
Quelli al credo, o in mancanza si possono usare all'arancia, vanno lasciati così come solo..
Tagliuzzare invece le ciliegie..


Unirli alla crema pasticcera e mescolare per bene...
Si può preparare con anticipo e conservare in frigo fino al momento dell'uso...


Ora srotolare la pasta sfoglia e versare a cucchiaiate la farcia ...


Spalmarla uniformemente come appare in foto..
Ripiegare i lati e la base..
La foto mi sembra chiara...


Arrotolare il dolce aiutandosi con la carta forno in dotazione ..


Spolverizzare con abbondante zucchero a velo ( io forse ne ho usato un po' troppo)...


Sistemare il rotolo sulla teglia usando la carta da forno in dotazione....Infornare in forno preriscaldato, ventilato a 180° per circa 30'...


Far raffreddare e tagliare a fette..


Questo è un dolce che non ha lunga vita: un poco perché è buono ma anche perché la pasta sfoglia tende a rammollirsi...
Buon week end a tutti!!!

2 commenti:

andreea manoliu ha detto...

Bellissimo e tanto goloso. Sai che non avevo sentito ancora parlare anche dei pinoli ?, prima o poi si accorgeranno che non c'è più niente buono da mangiare e se non si muore perché sono mangiate tutte queste cose, si morra per la fame.

Anonimo ha detto...

Cortesemente puoi indicare la quantità di farina da aggiungere ai tuorli. Grazie, Geta