domenica 12 aprile 2015

MACARONS ..che passione!!!


L'onore non sta in un titolo, nè in una decorazione...


Ma negli atti e nei moventi delle azioni...
Goustave Coubert ( 1819-1877)


Macaronage, pochage, croutage...
Queste sono le paroline magiche che devono entrare a far parte del nostro lessico quando ci accingiamo a preparare questi deliziosi dolcetti dalla forma perfetta...
Sembrano facili da approntare ed in effetti lo sono ma... ci vuole un poco di pratica...
Ed io, devo confessarlo, sono alle prime armi in questo genere di pasticceria d'oltralpe!!!
Quando ho preparato le prime 3 versioni  di cui parlerò in futuro ( ebbene sì ho vinto la paura iniziale dello sfacelo completo ma non del tutto) ed ho inviato le foto a mio figlio con il cellulare la sua risposta è stata lapidaria:" LI VOGLIO!!"
Per cui mi sono accinta a preparare questa prima versione facendo pasticci a non finire ma si sa che sbagliando s'impara..
Ho  farcito questi macarons con della marmellata di albicocca semplicemente non avendo avuto il tempo di preparare il lemon curd che farò appena possibile... 


Tempo di preparazione: circa 20'
Costo:medio
Difficoltà:**

 INGREDIENTI

100 gr di zucchero a velo
100 gr di farina di mandorle
80 gr di albume 
45 gr di zucchero semolato
Marmellata di albicocche per farcire

In una scodella mescolare la farina di mandorle con lo zucchero a velo con cura.
Meglio ancora porre la miscela nel mixer ed azionarlo brevemente per mescolare i due ingredienti alla perfezione...


Montare con le fruste elettriche gli albumi ( devono avere qualche giorni di ... vecchiaia...) e aggiungere gradualmente lo zucchero semolato....
Ho preferito seguire questo metodo e montare le chiare alla francese anziché  una meringa all'italiana  e cioè con lo zucchero cotto in quanto non avevo il termometro per misurare il punto di cottura dello zucchero da aggiungere agli albumi...
Lo acquisterò appena possibile!! 
Capovolgendo il contenitore in cui sono stati montati gli albumi questi devono rimanere ben saldi sul fondo...


Con una spatola di silicone aggiungere al mix farina di mandorle e zucchero a velo la meringa un poco per volta e lavorarla con cura...


Il composto che si verrà formando deve amalgamarsi poco per volta ..

L'operazione di macaronage sarà terminata quando la massa scenderà dalla spatola come appare in foto...


Per eseguire il pochage trasferire la massa in una sac a poche munita di bocchetta lisca di 1 cm di diametro e formare delle sferette tutte uguali o su uno stampo da macarons come si vede nella foto qui sotto oppure, in modo molto più economico ma ugualmente valido, disegnare dei cerchietti di diametro di circa 4 cm, anche meno su un foglio di carta da forno..
Quest'ultimo verrà posto sotto un foglio di carta da forno fissato sulla placca del forno con qualche goccia d'impasto per tenerlo fermo  e servirà come guida..
Lo si potrà quindi utilizzare tutte le volte che si desidera...
Terminato l'impasto sbattere con delicatezza la teglia sul piano di lavoro per eliminare le puntine che si saranno formate durante le pochage...
Ora è venuto il momento di far "seccare" i macarons all'aria per 40'/50'.
Quest'ultima fase si chiama "croutage"..
manca l'accento cinconflesso sulla u ma fa lo stesso
Infornare in forno statico e una placca per volta con il termostato impostato sui 14'/150' per circa 12'/15'.


Porre subito la teglia su una superficie fredda per fermare la cottura dei macarons..
Staccarli delicatamente e conservarli o in scatole di latta
( io ho fatto in questo modo in quanto sono secchi) o se si preferisce  in frigo o freezer ...

Vanno farciti con il ripieno  preferito almeno un giorno prima e conservati in frigo...


Saranno croccanti all'esterno ma con un cuore morbido e delizioso all'interno!!!

2 commenti:

Antonella Donadio ha detto...

Ciao!
Che belli!
Anch'io mi sono cimentata nei macarons e devo dire che ci vuole molta calma ed anche tecnica...oltre al tempo!
Tu sei stata veramente brava!
Un abbraccio e alla prossima!

speedy70 ha detto...

Ciao carissima, grazie della tua visita, è da un po' che non ci incrociamo... Tu sei sempre bravissima questi macarons sono una favola, golosissimi! Un abbraccio!