venerdì 26 luglio 2013

Torta alle pesche buonissima!!!


Quando uno dice di non voler parlare di qualcosa....





Di solito vuol dire che non può pensare ad altro...
John Steinbeck ( 1902-1968)



Abbiamo invocato tanto il caldo, la bella stagione estiva ed ora quasi stramazziamo al suolo per la temperatura eccessiva che ci toglie le forze....
Ovviamente anche in cucina tendiamo ad abbreviare o limitare al massimo l'uso dei fornelli...
Mia figlia l'altro giorno mi ha quasi diffidata dal cuocere alla griglia delle melanzane, pensando al caldo che avrebbe invaso la cucina per la mezz'ora durante la quale avrei usato la piastra antiaderente.....
Ieri poi, per diminuire al massimo il calore dei fornelli, ha sperimentato per la seconda volta  e con successo la cottura passiva per la pasta..non so dove abbia letto questo espediente ma il risultato è stato veramente incoraggiante...
Ha posto sul fornello la pentola con abbondante acqua che poi ha salato come al solito..
Quando l'acqua ha raggiunto l'ebollizione ha buttato la pasta di grosso formato...Barilla o altro, non ricordo, tempo di cottura circa 10'...
Ha atteso che il tutto arrivasse di nuovo ad ebollizione, l'ha mantenuta per circa due minuti, ovviamente ha rimescolato la pasta, ha posto il coperchio  poi ha spento il gas .
Quando la pasta ha raggiunto l'ebollizione ha impostato il timer per il tempo consigliato per la cottura ( a dire il vero l'ha fatta cuocere 2' in più)...
Passato questo tempo ha scolato la pasta e l'ha condita con il sugo preparato in precedenza....
Il risultato è stato ottimo!!!
E ottima a mio avviso è anche questa tortina che ho preparato due volte di fila ....

Tempo di preparazione: circa 25'
Costo: basso
Difficoltà:*

INGREDIENTI
350 gr di pesche, peso netto
250 gr di farina 00 ( io usato , nella seconda versione metà farina e metà maizena..in questo caso consiglio l'uso di uno stampo a cerniera in quanto risulta molto friabile)
1 bustina di lievito per dolci
1 bustina di vanillina
1 pizzico di sale
la buccia grattugiata di un limone non trattato
2 uova
100 gr di zucchero
100 gr di burro
1/2 bicchiere di latte

Per prima cosa sbucciamo le pesche e tagliamole a pezzetti....
Poi setacciamo la farina con la maizena ( o solo farina 00 se si preferisce) con il lievito, il sale e la vanillina...



Fondere in istante il burro al microonde, aggiungere lo zucchero e montarlo per bene con le fruste elettriche...



Aggiungere i tuorli e la buccia del limone grattugiata...



E, poca per volta, la farina setacciata precedentemente con il lievito....
L'impasto  si potrebbe presentare sodo quindi aggiungere un mezzo bicchiere di latte...



Ottenuta una massa omogenea unire le pesche.....



E amalgamare  a mano con un cucchiaio al resto....



Per ultimi mescolare con delicatezza i bianchi montati a neve fermissima....



Versare il tutto in uno stampo, 22 cm di diametro,  ben imburrato ed infarinato assestando per bene il tutto ...



Ed infornare in forno preriscaldato, ventilato e con il termostato impostato sui 180° per 20'....



Care amiche avete letto bene...occorrono solo 20' per la cottura del dolce....
Fare comunque la prova dello stuzzicadenti...
Far raffreddare, sfornare con delicatezza il dolce e cospargerlo con lo zucchero a velo e poi cronometrare in quanto tempo sparisce!!!
Buona giornata a tutti!!!

10 commenti:

Ely ha detto...

Al forno non rinuncio nemmeno se dovesse arrivare Ade a dirmi che ha troppo caldo :D Per questa delizia poi.. accenderei anche il fuoco a terra! Troppo bella.. La cottura della pasta in quel modo l'avevo già sentita ma mai sperimentata. Diffidavo ma.. a quanto dici, va provato assolutamente :) Tu sei una garanzia. Ti voglio bene, amica mia <3

Elisaltea ha detto...

Vero, prima ci lamentiamo tanto che l'estate non arriva e adesso che ci siamo... ci lamentiamo perché è arrivata!!! :D Ottima torta, mi piace come idea per la colazione!! Un abbraccio!

Edith Pilaff ha detto...

Bella torta,ed ho giusto delle buone pesche sootomano.Provero' la versione piu' friabile..
Ciao,buona giornata.

Simo ha detto...

rieccomi cara...di corsa ma ci sono...spero tutto bene, qua va meglio non mi lamento a parte il gran caldo!
Torta golosissima, chapeau come sempre!
bacioni a tutti

LeCiorelle ha detto...

Sai che non ho mai preparato una torta di pesche? La tua mi piaceeee buonaaa, semplice e soffice

Anonimo ha detto...

Mammazan...hai dimenticato il numero delle uova! Ormai ti controllo (sempre con grande affetto, simpatia e stima). Come va l'ematoma? Un abbraccio dalla solita Pin

Mammazan ha detto...

@Pin
Grazie!!!!! ho corretto subito( le uova sono due) ...come vedi ogni tanto mi sfugge qualcosa!!!
Tienimi d'occhio con l'affetto di sempre!
L'ematoma per fortuna è sparito ma ho dovuto tenere il ghiaccio sulla parte per 15 giorni!!
Un bacione

Maria R. ha detto...

Adesso so cosa fare con quelle pesche che me hanno regalato, ho un scatola piena , sono sicura che questa torta verrà una squisitezza .Un abbraccio

Anonimo ha detto...

Buongiorno a tutti/e, ho fatto questa torta il martedì 30/07 per un po di gente e ho ricevuto i complimenti, che te li spedisco a te Mammazan. Devo dire che ho cambiato delle cose già dall'inizio (in base ai miei gusti ed esperienza) come : ho tolto un po di farina anche aggiungendo forse ancora più latte, le dose x 3 uova li ho messo in una tortiera diametro cm 28 e mi ha sembrata di altezza giusta e certo ho messo un po meno zucchero. Spero che le mie osservazioni saranno gradite. Cmq rimane sul mio ricettario e presto lo farò di nuovo. Saluti, Geta

Anonimo ha detto...

Mille grazie! Ho fatto proprio un figurone!! Buonissima e con un gusto delicato.