martedì 2 ottobre 2012

Pastine plum cake


La vita è piacevole.
La morte è pacifica.


E' la transizione che crea dei problemi....
Isaac Asimov (1920-1992)



A casa di mia figlia, mentre la mia piccina dorme e non posso fare altro spesso mi metto a consultare la sua scarna biblioteca di libri di cucina...
Non sono polemica...basta già la mia per almeno un buon numero di cuoche..
Ma tra queste poche pubblicazioni vi sono due grossi volumi che per me sono stati veramente preziosi..
Belle ricette, nessuna illustrazione... ma il  nome di coloro che hanno dato alle stampe questi grossi tomi  sono  una vera garanzia...
Ogni tanto pubblico le ricette di questi due grandi professionisti dei fornelli, mi riferisco a Gualtiero Marchesi e Ada Boni, citandoli ovviamente, e a volte mi stupisco per i nomi fantasiosi con cui etichettano le loro preparazioni...
Queste pastine, in particolare, sono ispirate ad una  ricetta di Ada Boni...
Forse le più giovani non sanno nemmeno chi sia... ma le loro mamme certamente si!!!



Tempo di preparazione: 20' più  12 ' di cottura
Costo: basso
Difficoltà:*

INGREDIENTI
75 gr di farina 00
60 gr di burro
60 gr di zucchero
2 uova
1 cucchiaio di cedro candito
40 gr di uvetta ammollata in poco rum
La buccia grattugiata di un limone non trattato


Per prima cosa mettere in ammollo l'uvetta nel rum...
In una scodella montare con le fruste elettriche il burro morbido con lo zucchero...
Unire quindi un uovo intero per volta....


Ottenuta una massa ben amalgamata e soffice unire con lo spargifarina la farina...


Ora è la volta della buccia di limone non trattato grattugiata, dell'uvetta strizzata....


E dei candidi di cedro...in mancanza di questi usare ciò che si ha a disposizione...


Prelevare delle piccole porzioni d'impasto e collocarle nei "vani" di uno stampo al silicone...a me sono stati necessari due ...
In totale ho ottenuto 19 pastine...tanto per essere precisa...


Infornare in forno preriscaldato e ventilato con il termostato impostato sui 170° per circa 12'...


Ecco qui sotto come dovrebbe essere la tonalità, dorata, dopo la cottura...


Queste pastine sono morbide e si sciolgono in bocca..quindi se non si prevede un consumo a breve possono essere conservate in frigo. Sconsiglio la conservazione nelle scatole di latta che è ideale per i biscotti secchi...
Volendo si possono anche congelare...
Non ho dimenticato il lievito nella lista ingredienti: non è stato usato..

18 commenti:

Dory_Mary ha detto...

ma sono deliziose...complimenti come sempre sei stata bravissima

annaferna ha detto...

carissima l'aforisma di oggi mi calza a pennello!!
Confesso che , nonostante l'età, non conosco l'ispiratrice di queste delizie!!
Come ormai ci hai abituati la tua spiegazione e le perfette foto invogliano a provare le tue ricette e anche le pastine in questione e credo che lo farò appena finirò i biscotti fatti per colazione ( non per me...sigh...)
baci alla piccola e un abbraccio a te

Ely ha detto...

Soffici come una nuvola e dal gusto delizioso.. si vede anche solo a guardarle, come quelle uvette e quei canditi...! Pure senza lievito! :) Sei fenomenale.. io devo aver sentito il nome di Ada Boni da qualche parte, non mi è nuovo. Ma devo documentarmi, vista la bontà di queste tortine!! Un bacione a te e alla tua piccina. E tanti auguroni, all'angelo che sei.. dopo la festa di ieri!! :) Un bacione!!

serena ha detto...

E brava come sempre mammazan! Li proverò,l idea di non usare il lievito è uno stimolo sufficiente!!! :)

eli ha detto...

Pur non essendo una giovincella...non conosco Ada Boni, ma mi hai incuriosito e vado a documentarmi.
Mi incuriosiscono anche questi plum cake senza lievito.

Manuela e Silvia ha detto...

Delle tortine semplici ma molto gustose! insomma, alcuni tomi non hanno certo bisogno di foto per essere ottimi ricettari :)
un bacione

delizia divina ha detto...

sembrano molto golose!!!

quidonna ha detto...

buone hanno un ottimo aspetto!!!

Cecilia & Alessandro ha detto...

è sempre bello leggerti! sono Polinnia del gattogobbo ed ora ho anche un nuovo blog dedicato alla mia casa vacanze a Roma, se vuoi seguirmi ne sarei felice! a presto!

sississima ha detto...

ci prendi proprio per la gola con queste pastine, un abbraccio SILVIA

Solema ha detto...

Belle, belle e penso anche buone. Mi hai stuzzicato, l'unico problema è che non possiedo quello stampo; ne ho un infinità ma quello mi manca.
Vista la mia età, conosco la signora Boni (di nome naturalmente) ma ho anche delle ricette sue!!

coccoecannella ha detto...

Io Ada Boni la conosco bene!!
...e questo conferma che non sono più giovanissima :-(!!
Hai ragione le sue ricette sono una vera garanzia!!
Bravissima :-)!
Elisa

carmencook ha detto...

Che fantastiche delizie!!!
Mi salvo la ricetta e le provo!!!
Un bacione grande
Carmen

Cristina Lionetti ha detto...

Che meraviglia, complimenti!

Ilaria ha detto...

Davvero sono senza lievito?! Sono gonfiate benissimo, sembrano davvero molto soffici! E con quel ripieno sono anche ricche di aromi... da sogno!!
Un bacione.

♥ Memole ♥ ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
♥ Memole ♥ ha detto...

in primis complimenti per questa ricetta che è divina....
poi grazie per essere passata sul mio blog, ti seguirò molto volentieri.
Ne approfitto per invitarti al mio primo Speedy Food http://incucinaconmemole.blogspot.it/2012/09/speedy-food.html

un abbraccio
Memole
http://incucinaconmemole.blogspot.it

flavio ha detto...

ciao volevo invitarti al nostro concorso
http://orodorienthe.blogspot.it/2012/10/buongiorno-tuttei-voi-e-con-viva-e.html