giovedì 18 ottobre 2012

Muffin al pesto alla siciliana e ..la coperta eroica di Mammazan


La religione non spiega nulla...


Complica tutto...
Nicòlas Gòmes Dàvila (1913-1994)



Prima la marmellata di castagne....
Ed ora anche la coperta...eroica!!!
Questa è una vera megalomane, penserà qualche amica...
Ma se avrete la bontà di continuare la visone di questo post...forse mi darete ragione.
Per mia figlia , quasi 10 anni fa, avevo triccottato una coperta bianca, questa volta realizzata a strisce, che vedo tutti i giorni sul suo letto e sempre molto bella..
Per mio figlio avevo realizzato un plaid, copiato da Rakam quando era ancora una bella rivista ricca di spunti, e più adatto ad un ragazzo...
Decine di quadrotti in tutte le tinte del sottobosco e non saccheggiando i vari motivi stile Irlanda che ho potuto trovare nelle mie riviste..
Iniziavo un gomitolo  con un motivo e andavo avanti, sempre con lo stesso, fino a quando finivo la lana in modo da non dover memorizzare altri schemi ..
In tutto i motivi sono 13 o 14 uno diverso dall'altro
Poi ho dovuto affrontare il problema dell'assemblaggio dei vari pezzi, cercando di armonizzare le varie tinte...non sono molto brava in quest'ultima fase...
Non finivo più...
Poi avevo deciso di non dare il plaid a mio figlio, certa che non sarebbe andato a genio né a lui né alla sua ragazza probabilmente perché non si sarebbe armonizzato con il corredo da letto da loro usato e sarebbe finito in qualche angolo del loro armadio....
Poi, parecchio tempo dopo, vedendolo sul mio letto, mio figlio esclamò: "BELLO!!!!!"
"Ho proprio bisogno di un plaid come questo".
E così l'ho impacchettato e il mio eroico "lavoro" è partito alla volta di Milano....
La foto qui sotto è stata realizzata, come quelle che seguono tutte abbastanza orrende ma spero chiare, quando il plaid era ancora a casa mia...
Ed ora vi lascio ricordandovi che dopo queste c'è la spiegazione dei muffin....






La foto qui sotto mostra come ho unito i vari quadrati ...









Ed ora ecco finalmente la ricetta dei muffin!!
Tempo di preparazione: circa 15'/20'
Costo: basso
Difficoltà:*

INGREDIENTI
220 GR DI FARINA AUTOLIEVITANTE
2 UOVA
150 GR DI LATTE
20 GR DI OLIO
2 FOGLIE GRANDI DI BASILICO
30 GR DI PECORINO GRATTUGIATO
60 GR DI PESTO ALLA SICILIANA SOLOSOLE
SALE E PEPE TEC-AL

Io ho usato questo magnifico e profumato pesto alla siciliana..se la ricetta piace e non trovare questo prodotto veramente ottimo potete usare un qualcosa di simile...



In una scodella mescolare le uova, il pesto, il basilico tritato, il pecorino, il latte e l'olio.....


Aggiungere una generosa presa di pepe nero della Tec-Al ed un poco di sale..



Versare il tutto ben amalgamato nella scodella che contiene la farina autolievitante quel tanto che basta per amalgamare il tutto...



Colmare per i 2/3 i vani di uno stampo di silicone ...



E via in forno preriscaldato, ventilato con il termostato impostato sui 170° per circa 25'...
Far raffreddare i muffin nello stampo , quindi sformarli delicatamente...



Un profumo che non vi dico!!
Un bacione a tutte e ..buona giornata!

17 commenti:

EVE ha detto...

Che spettacolo di muffin...io preferisco i muffin salati a quelli dolci. Poi da siciliana DO, non posso che apprezzare notevolmente.
Complimenti.

Simo ha detto...

mi piace da impazzire quella coperta!
Che lavoro c'è dentro...
Sei incredibile, ma come fai a far tutto?!
bacione!!

Valeria ha detto...

I figli a volte ci spiazzano....e che il tuo sappia apprezzare e' un gran dono anche perché quel plaid e' veramente bello e fa venire voglia di divano the caldo e dolcetti!!! Un abbraccio Grazia

Ely ha detto...

Dolce Grazia... l'hai fatto tu?! Che fossi bravissima coi ferri e la lana lo sapevo.. ma questa coperta è qualcosa di spettacolare! Bellissima, veramente.. i dettagli sono di una finezza unica... complimenti di cuore! Fortunato tuo figlio ad avere una mamma brava come te! :D Anche i muffins non sono certo da meno, per un aperitivo speciale :) Bravissima, stella. Un bacione e una stupenda giornata!

zagara ha detto...

No ma tu sei uno spettacolo di donna a trovarne come te io ti adoro...dalle tue mani escono sempre capolavori e il plaid è stupendo.
Un bacio dolcissima donna

Romy ha detto...

Ma che meraviglia Grazia..la coperta è un dono prezioso tuo figlio è davvero coccolato sapere che la notte dormi con la coperta della tua mamma di sicuro farà sogni bellissimi! Questi muffins poi...che bontà da rifare!

annaferna ha detto...

Grazia
è un lavoro meraviglioso!!!
Anche io appassionata di Rakam dei bei tempi ne conservo ancora tantissime copi ben divise per anno anche se ormai le mani so solo metterle in pasta o tuttalpiù per fare un orlo ai pantaloni ^__^.
ok ora vado a leggere la ricetta dei muffin.....io oggi per la mai dieta: muffin al baccalà( e che non si dica che ho perso il gusto del mangiar bene!!!!)
baciotti amica carissima

Valentina ha detto...

Che bello questo plaid, Grazia! E ci credo che a tuo figlio è piaciuto subito, ehehehehe! :D Sei straordinaria, ti ammiro molto, riesci a fare tutto perfettamente bene! :) Complimenti di vero cuore!!! :) E vogliamo parlare di questi deliziosi muffin??? Ne mangerei uno subito! :) Bravissima, un bacione e buona giornata! P.s.: grazie sempre per i tuoi commenti e per le dolci parole che hai per me, mi riempiono di gioia :)

Betty ha detto...

i muffins sono uno spettacolo ma quel plaid... è meravigliosoooooo... bravissima ;-)

Dory_Mary ha detto...

FANTASTICA RICETTA,COMPLIMENTI ANCHE PER LA TUA BELLA COPERTINA!!

carmencook ha detto...

Hai proprio le mani d'oro Grazia!!
Un plaid bellissimo, sia nelle tinte che nella lavorazione!!!
Certo che hai una pazienza!!!
Immagino che soddisfazione quando tuo figlio ti ha detto che gli piaceva tanto!!!
Adoro anche i tuoi muffin, devono essere squisitissimi!!!
Un bacione enorme e a presto
Carmen

aleste ha detto...

I muffin sono molto stuzzicanti ma la coperta è meravigliosa per i colori e per i punti.Proprio brava anche al tricot!E chissà che soddisfazione dopo l'esclamazione di tuo figlio!
Buona serata.

Ilaria ha detto...

Che bella!! I lavoretti fatti in casa sono sempre bellissimi e questo plaid non è da meno.
Io non sono in grado di usare i ferri, so solo fare il punto croce... purtroppo non ho mai tempo, altrimenti lo farei molto più spesso perché mi rilassa tantissimo.
E magari mentre mi rilasso mi prendo anche uno dei tuoi squisiti muffins.

La Cucina di Papavero ha detto...

Che bella idea che hai avuto x i muffin! Il plaid è molto bello ,mi succede anche con mia figlia che qualcosa che penso non sia di suo gusto invece a lei piaccia.Ciao e buon we!

eli ha detto...

Hai le mani d'oro! La coperta è bellissima e deve anche essere molto calda.
Io adoro le coperte tricottate e sono d'accordo sul fatto che siano...eroiche! Per farle occorre un sacco di tempo!
Ne sto facendo anche io una, con i quadrati Granny all'uncinetto, è il lavoro serale, per non abbioccarmi davanti all'inutile televisione. ahahahah!
Devo anche decidermi a provare i muffin salati, i tuoi mi sembrano così buoni!!
Buon weekend!

Katya ha detto...

Un plaid da sogno come non se ne lavorano quasi più, e ce ne vuole di pazienza! Eroicamente, per parafrasarti e originale come sempre in cucina. Buon fine settimana!
P.S.
mi sto cimentando nella marmellata di castagne mai cucinata, seguendo la tua ricetta. Grazie!

Rosita Vargas ha detto...

Estupenda receta me gusta está perfecto una delicia,abrazos y abrazos.