domenica 2 settembre 2012

Nuvole dolci e profumate ovvero Les Madeleines al miele e sciroppo d'acero


L'esistenza di un disoccupato è una negazione al diritto di vivere, peggiore della morte stessa...
José Ortega y Gasset (1882-1955)



"Una sera d’inverno, appena rincasato, mia madre accorgendosi che avevo freddo, mi propose di prendere, contro la mia abitudine, un po’ di tè. Dapprima rifiutai, poi, non so perché, mutai parere. Mandò a prendere uno di quei dolci corti e paffuti, chiamati maddalene, che sembrano lo stampo della valva scanalata di una conchiglia di San Giacomo. E poco dopo, sentendomi triste per la giornata cupa e la prospettiva di un domani doloroso, portai macchinalmente alle labbra un cucchiaino del tè nel quale avevo lasciato inzuppare un pezzetto della maddalena. Ma appena la sorsata mescolata alle briciole del pasticcino toccò il mio palato, trasalii, attento al fenomeno straordinario che si svolgeva in me. Un delizioso piacere m’aveva invaso, isolato, senza nozione di causa. E subito, m’aveva reso indifferenti le vicissitudini, inoffensivi i rovesci, illusoria la brevità della vita…non mi sentivo più mediocre, contingente, mortale. Da dove m’era potuta venire quella gioia violenta ? Sentivo che era connessa col gusto del tè e della maddalena. "

Marcel Proust "Dalla parte di Swan"


Quante aziende e fabbriche stanno chiudendo i battenti?
E quanti disoccupati o in odore di licenziamento si contano attualmente??
E quante tragedie si stanno consumando nelle piazze, sui tetti , nelle fabbriche occupate con rabbia e disperazione e anche e soprattutto  tra le mura di tante case??
E' un numero veramente imponente che cresce giorno per giorno e credo che neanche una vagone di questi biscotti potrebbe addolcire l'amaro calice che giorno per giorno stanno assaporando...
A tutti loro va la nostra comprensione e solidarietà anche se poco può porre rimedio...



Tempo di preparazione: circa 20' più 3 ore di riposo in frigo
Costo: basso
Difficoltà: *


INGREDIENTI
150 gr di farina autolievitante
125 gr di burro
115 gr di zucchero semolato
3 uova
1 cucchiaio di miele di Acacia Luna di Miele
3 cucchiaini da caffè di sciroppo d'acero Maple Joe Luna di Miele 
Buccia di limone grattugiata
1 pizzico di sale

In una capace scodella sbattere  con le fruste elettriche le uova, lo zucchero, il miele, lo sciroppo d'acero e la buccia grattugiata di un limone non trattato... 



Unire il burro fuso e appena tiepido e, gradualmente, la farina setacciata ( anche se autolievitante è megliofarlo con un pizzico di sale)...


Azionare le fruste elettriche ad intervalli regolari per almeno  3'/4'..



Ottenuta una massa come appare qui sotto, sigillare la scodella con pellicola trasparente e porre in frigo per almeno 3 ore ..

Si può conservare al freddo  e senza problemi per un lasso di tempo maggiore....
Passato questo tempo prelevare la scodella dal frigo e lasciarla a temperatura ambiente per circa 15'...


Prelevare ora delle piccole quantità d'impasto e depositarle negli incavi degli stampi in silicone....per le dosi elencate ne accorrono almeno 3 da 9  incavi l'uno...
Non occorre livellare le piccole porzioni che appaiono molto irregolari, in quanto in fase di cottura di allargheranno da sole..
Infornare ora in forno preriscaldato, ventilato a 170° per circa 8'/10'..
Ecco le piccole deliziose gobbette che caratterizzano inconfondibilmente questi teneri biscotti..



Farli raffreddare perfettamente negli stampi, quindi estrarli con delicatezza e porli in piccole scatole di latta, separando ogni strato con carta da forno....


Le madeleines sono morbide e quindi, se non si verifica un assalto all'arma bianca, consiglio di conservarle in frigo... 
Buon inizio di settimana a tutti!!!

14 commenti:

serena ha detto...

C'è ben poco da dire .. sono invitanti da morire!!

Rosalba (Le Semplici Ricette di Nonna Papera) ha detto...

Devono essere buonissime!

Simo ha detto...

semplicemente strepitose...quella gobbetta poi...da urlo!
Un bacione amica mia

MarinaM (Ricette Reali) ha detto...

ma allora la cupoletta viene anche se si fanno in casa? pensa che moooolto prima che leggessi Proust mia nonna - che aveva due sorelle e due fratelli emigrati in Francia a Cannes - mi portava ogni estate una scatola di queste meraviglie. quando il commercio non era globale e non si poteva comperare on line e in provincia 'ste cose si potevano avere solo grazie a qualche coraggioso viaggiatore. :-)

carmencook ha detto...

Devono essere buonissime e sofficissime!!!
Mi appunto la tua dettagliata ricetta e le provo!!!
Un abbraccio affettuoso
Carmen

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao Grazia! un dolcino perfetto per accompagnare le prime tazze fumanti che ci riscaldano con i primi freddi! semplici e dolcissime!
baci baci

Anna Righeblu ha detto...

Ciao carissima Grazia, torno a leggerti di nuovo e trovo queste invitanti Madeleines!
Sono perfette, bellissime!

Un abbraccio

Ely ha detto...

Dolce Grazia.. come mi mancavano le tue ricette! Potrei commuovermi se mi offrissi una di queste bontà al miele.. ho passato giorni pesanti e delicatezze simili non esistevano nemmeno alla lontana! Adoro come le hai fatte.. e anche quel pezzo di Proust. Un inno al ricordo dei sapori! Ti abbraccio cara.. scappo a dormire che sono a pezzi..

foodforfun ha detto...

Cara Grazia,

sono rientrata oggi al lavoro e un reparto della nostra fabbrica è stato messo in cassa integrazione.
Uno shock non vedere più le operaie che lavoravano lì.
E' un periodo veramente difficile e il ns. pensiero deve veramente andare a tutti coloro che si sentono "male" a causa di un disegno oscuro degli "schiacciabottoni" che non considerano per niente gli esseri umani come tali e che al contrario dispongono delle vite altrui come meglio credono.
Grazie per le Madelaines e per il racconto di Proust.
Ciao
Bettaroberta

sississima ha detto...

alle madeleines non si dice mai di no, soprattutto a queste super golose! Un abbraccio SILVIA

dolcipensieri ha detto...

ciao adoro le madeleines dolci ma anche salate: ho giusto del nuovo miele sardo appena portato in continente... da provare sicuramente con questa bella versione! buona giornata

Carlotta DPDP ha detto...

Devo decidermi a farle! sono bellissime! un bacio

delizia divina ha detto...

che buone troppo golose!!!

tuassan ha detto...

Le conosco da una vita e mi ha sempre incuriosito la loro forma a conchiglia ma non ricordo di averle mai assaggiate eppure sembrano così buone!!!!!!!