giovedì 13 settembre 2012

Crostata pesche e uva


Pensate a tutti i milioni di persone che vivono insieme anche se non gli piace...


Odiano il lavoro ma hanno paura di perderlo...



Non c'è da meravigliarsi se hanno la faccia che hanno...
Charles Bukovski (1920-1994)



Può sembrare che alterni ricette salate e dolci ma non è così....
Mi accingo a postare questo dolce prima che cada nel dimenticatoio e soprattutto che la stagione delle pesche volga al termine...
Credo che sarà possibile acquistarle anche in seguito  ma la loro bontà potrebbe essere compromessa da uno stazionamento in frigoriferi enormi e refrigerati  in modo che l'aspetto sia inalterato ma il sapore e la consistenza compromessa..
E' quello che è successo, almeno credo, per delle albicocche acquistate da mio genero, bellissime in apparenza e carissime ma con un sospetto alone scuro all'interno dello spessore di circa un centimetro...
Un cetriolo sarebbe stato più buono!!
Ed ora dopo queste chiacchiere ecco la ricetta, prima che le amiche passino oltre!!
Tempo di preparazione: circa 40'
Costo: basso
Difficoltà:*

INGREDIENTI
1 confezione di pasta frolla già pronta
1 grappolo di uva nera
1 pesca noce o più se necessario

Per la crema
100 gr di farina 00
1/2 litro di latte
100 gr di zucchero semolato
1 bustina di vanillina
50 gr di burro
Buccia di un'arancia grattugiata, oppure, in questa stagione,  limone
1 tuorlo 
Per la finitura
5 cucchiai di Miele  di Arancio

 Per prima cosa prepariamo il guscio di pasta frolla cotta in bianco...

Porre la pasta frolla con la sua carta da forno in cui è avvolta in una teglia di adeguate dimensioni...
Per evitare che durante la cottura i bordi della stessa ricadano sulla base, a me succedeva spesso,  porre una striscia di carta da forno sulla sua base e appoggiare all'interno uno stampo di poco più piccolo della teglia che contiene la frolla cruda e versare in quest'ultimo dei fagioli ( che possono essere usati per altre cottura di questo genere)..
Infornare in forno preriscaldato a 180° per circa 10'...


Far raffreddare un poco, levare lo stampo che conteneva i fagioli e infornare nuovamente per pochi minuti fino a che il cestino di pasta appare dorato...
Mettere da parte...


Questa è l'uva che ho usato: va denocciolata per evitare che i semini diano fastidio quando si mangia la torta...é una operazione lunghetta ma consiglio di eseguirla!!


Prepariamo ora la crema...
In un tegame mescolare la farina con lo zucchero, la vanillina e la buccia di un'arancia non trattata...


Aggiungere un poco del latte e, ottenuta una crema omogenea, tutto il latte rimasto  e il burro..
Porre sul fuoco e mescolare continuamente fino a che la crema si è addensata...
Levare il tegame dal fuoco e unire il tuorlo mescolando con energia fino a che quest'ultimo sia perfettamente amalgamato...


Far raffreddare pochi minuti la crema...


Quindi versarla sul base di frolla  e sistemare l'uva senza semini e le fette di pesca noce come appare in foto facendoli penetrare un poco nella crema...


Scaldare il miele a bagno maria..
Ho usato questo ottimo all'arancio per esaltare il profumo della buccia dell'arancia grattugiata mescolata con la crema....



Con una pennellessa velare la frutta più volte fino all'esaurimento del  miele...



Già così a questo stadio la torta promette bene!!!


Infornare nuovamente la torta in forno preriscaldato e ventilato a 180° per altri 15'/20'..


Far raffreddare perfettamente e, usando la carta da forno posta sulla base, far scivolare la torta su un piatto da portata....
Non resta che mangiarla!!!

11 commenti:

Ely ha detto...

Grazia questa crostata è una poesia di sapori: uva, pesche.. arancia, miele.. una vera delizia!! :) Hai proprio ragione sulla frutta, purtroppo: io prendo sempre quella di stagione, nei limiti del possibile, proprio perchè delle volte ho avuto delle brutte sorprese: la voglia estrema di sentire il sapore di una pesca o di un'albicocca fuori tempo è stata decisamente levata dalla mancanza di sapore, da aloni neri all'interno, da appassimento precoce post refrigerazione.. un vero peccato! :) Complimenti stella.

Nicoleta - Agenda di Nico ha detto...

Deve essere davvero buona ! Mi piace il conubbio tra pesche e uva.
ciao ..buona giornata!

Silvia - Profumo di cose buone ha detto...

Questa ricetta è molto golosa! complimenti per l'idea!

eli ha detto...

Che rabbia quando si compra la frutta bella esternamente e poi...buona da tirare sui muri!

Una torta perfettamente di stagione, te ne ruberei volentieri una fetta :)))))

Dory_Mary ha detto...

Più tardi passa da me,nella sezione PREMI c'è una sorpresa per te

carmencook ha detto...

Troppo buone le crostate di frutta!!!
Buonissima idea!!
Un bacione Carmen

delizia divina ha detto...

sembra ottima...golosa!!!

Simo ha detto...

le tue torte sanno sempre stupirmi, una più buona dell'altra! Un bacio a te e alla piccola!

Ely ha detto...

Davvero un bel connubio!!!! Uva e pesche, un saluto all'estate e un benvenuto all'autunno, splendida e golosa come sempre! Baci

Ilaria ha detto...

Questi acquisti "costosi" ci fanno spesso capire quanto sia importante rispettare il ciclo della natura. Tutto quello che è fuori stagione o proviene da paesi lontani o è stato conservato a lungo in celle refrigerate. Purtroppo le tentazioni sono sempre molto forti, soprattutto perché questi prodotti hanno sempre un aspetto magnifico. Peccato che poi però finiscano sempre per deluderci.
Cosa che sicuraente non fa questa torta. Sono sicurissima che conquista tutti al primo morso.
Un bacione.

quidonna ha detto...

bella ricetta...ottima la torta!!!