giovedì 7 aprile 2011

M- grain Bread ovvero il dolce di Adela


Quando ho detto nel post precedente che qui ad Ann Arbor, fa un freddo terribile, non contavo certo storie...



Qui, quando ho scattato questa foto l'altro ieri, erano le 6 del mattino e il ghiaccio per terra appariva evidente....

Nel frattempo le condizioni metereologiche non sono certo migliorate.... oggi, tanto per gradire c'era anche la pioggia battente....

Mi sembra di essere come gli inglesi che parlano sempre del tempo!!




E questo ventilatore attaccato al soffiato cosa c'entra???

C'entra eccome perché nella casa in cui ho soggiornato le primissime notti la mia ospite mi aveva dato un telecomando che puntato verso lampada che appare sotto al ventilatore ne aumentava o ne diminuiva l'intensità.....

Sullo stesso telecomando era presente anche una ghiera con dei numeri che indicavano la velocità del ventilatore e me ne sono accorta a mie spese....

Infatti il riscaldamento era spento per la notte ( non è che di giorno andasse a palla) e per errore ho toccato la ghiera esterna per cui il ventilatore si è messo a girare al massimo con grande mio sgomento....

Finalmente ho toccato il tasto giusto ma sono stata lì a guardarlo con un pochino di apprensione fin quando non visto le pale definitivamente ferme....




Ed ecco qui sotto il dolce preparato dalla nostra ospite ( a casa della quale mi sono in seguito trasferita) e che ho visto nelle fasi iniziali della preparazione..fasi che mi hanno ispirato un tantino di diffidenza ma poi, all'assaggio, ne sono stata veramente conquistata per cui ho deciso di farne partecipi le mie amiche.....



Allegherò anche la lista ingredienti in inglese che Adela ( così si chiama la "cuoca") mi ha lasciato e tale la pubblico unitamente a quella in italiano che abbiamo concertato insieme.....



Adela lo definisce un dolce da colazione e precisa che questo per gli americani è un solo un pane perché i loro dolci sono veramente ....dolcissimi......



Per il nostro gusto lo zucchero presente nella lista ingredienti è nella giusta quantità

INGREDIENTI

250 gr di farina integrale
250 gr di fiocchi di avena
125 gr di farina di mais "Fioretto"
30 gr di semi di lino ( volendo si possono sostituire con semi di papavero)
4 gr di lievito per dolci
4 gr di bicarbonato di sodio
1 pizzico di sale
250 gr di buttermilk ( qui negli Usa lo si trova al supermercato, per ottenere un qualcosa di simile aggiungere 1 cucchiaino di succo di limone o aceto a 240 gr di latte, facendo riposare 5')
120 gr di zucchero
1 uovo
130 g di burro
200 gr di fra albicocche secche, mirtilli rossi secchi o anche mirtilli neri freschi,noci pecan
Vanillina
noce moscata
cannella

Versione ingredienti in inglese

M- Grain bread

1 cup oatmeal (polverized)
1/2 cup cornmeal (medium grain)
1 cup buttermilk
1 cup wholemeal flour
1 tbspof flax seed
1 tsp of baking powder
1 tsp of baking soda
1 tsp of salt
1/4-1/3 cup of sugar
1 egg
5 tbsp of butter
couple drop of vanilla essence
1 cup og dried fruit & nuts

Pinch of cinnamon or nutmeg



Devo dire che ho visto solo la fase iniziale della preparazione del dolce e cioè quando Adela ha messo nel frullino i fiocchi d'aveva e i semi di lino e li ha ridotti in polvere ......

Il resto del procedimento me lo ha spiegato in seguito quando ho visto e assaggiato questo dessert dal gusto un po' grezzo, robusto e veramente buono...

Lo ha definito molto energetico e utile per un felice esito in bagno....

Frullare quindi come ho detto in precedenza i fiocchi d'avena e i semi di lino, trasferire in una scodella e aggiungere la farina di mais del tipo finie , da noi la si potrebbe chiamare "Fioretto".

Aggiungere il Buttermilk e lasciare riposare 30'.

Unire ora lo zucchero, il burro fuso e l'uovo e mescolare con le fruste elettriche.

Unire la farina, setacciata con il lievito e il bicarbonato ed eventualmente la cannella o la noce moscata e il pizzico di sale.

Per ultima unire le albicocche secche, ma morbide e il mix di frutta secca, che qui vendono già pronto e che consiste in noci pecan, mandorel e una specie di nocciole.

Mescolare con cura e versare il composto in uno stampo quadrato di 20 cm di lato ed infornare in forno preriscaldato (non mi ha precisato se statico o ventilato ) a 200° ( 375°F) per circa 30'..

Far raffreddare e tagliare in quadrotti...

Se avevte voglia di preparalo, lo raccomando vivamente perchè è veramente buono....



E quella che appare qui sotto è una curiosità....

Infatti questo singolare albero di Natale è stato donato all'altra nostra ospite ( quella che ha la casa, perennemente work in progress) dalla nonna di 90 anni..



Le foto, eseguite velocemente e alla luce ambiente mostrano particolari abbastanza chiari......



Sono stati usati tutti i piccoli gioiellini fantasia ( si può notare anche la presenza di un orologino e orecchini vari singoli, tutti incollati con colla forte e disposti con grazia.....



Io l'ho trovato sorprendente e sono sicura che ad alcune amiche questa idea di riutilizzo potrebbe anche piacere....



Magari in qualche mercatino o in casa si potrebbero trovae piccoli orecchini, spille ormai neglette e che si usano proprio più.....



E con questa bella idea , care amiche, vi saluto....

Qui sono in questo momento le 6 a.m. e ho visto che oggi il tempo non sembra orribile, solo un pò di vento.

Ma, a differenza da noi, qui è ancora buio.

Voi invece siete a metà giornata !!

Ora vado a preparami la seconda caffettierina ( mi sono portata la moka da 1 tazza e il caffè) :il loro beverone non mi piace per nulla!!

A tutte voi che mi seguite con affetto mando un grosso abbraccio.....

Io vado a preparami per la prima galoppata per andare a prendere il bus!!!!

16 commenti:

Mary ha detto...

bello l'albero imprilakato.

raffy ha detto...

delle foto bellissime Grazia, e questo dolce è una meraviglia... complimenti!!!

letizia ha detto...

Che strano questo dolce, però sono curiosa di provarlo....bello l'albero gioiello!!!
Buona giornata

Lady Boheme ha detto...

Un dolce fantastico e l'albero è veramente incantevole!!! Un abbraccio

Ilaria ha detto...

ciao Grazia
aspettero' i tuoi dolci...... mi ispirano di piu'.

LA PASTICCIONA ha detto...

che belle foto,il dolce è stupendo

viola ha detto...

Un dolce che mi piacerebbe moltissimo...
E anche l'albero lo trovo veramente bellissimo. Mi piacciono tanto i gioielli americani degli anni 50. E qui ce n'è parecchi :D
Un bacione

Valentina ha detto...

Ciao Grazia!!
Come stai?? Molto carino l'albero di Natale decorato così, è proprio un'idea carina!!
Baciotti

Mari e Fiorella ha detto...

IL DOLCE è DELIZIOSO E L'ALBERO PROPRIO BELLO.....CIAOOOOOOOO!!!!!!!!

Cannella ha detto...

Voglio provare il dolce! per combinazione mi sono arrivati semi di lino e papavero!
L'alberello è di un kitsch delizioso!

Puffin ha detto...

non ti invidio il freddo, ma quel bel dolcetto lo assaggerei volentieri! baci

eli ha detto...

Ooooh meno male che riesco a collegarmi al tuo blog, ieri, per qualche misterioso arcano mi era impossibile.
Faccio anche io come gli inglesi e ti parlo del tempo che qui sembra essere impazzito, a milano ieri c'erano 27°. Da te troppo freddo, ma qui troppo caldo!
Se quel dolce favorisce l'appuntamento con il bagno...dev'essere mio! ahahahahah!
Bellissima l'idea del riciclo della bigiotteria ;)
Buona giornata :)))))

✿ Elena ✿ ha detto...

Questo albero "gioielloso" è stupendo! un vero incanto!
Buon freddo allora! :)
Baci baci

Max ha detto...

Un abbraccio a te, a presto, ciao.

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao! eh...ma anche a vedere gli ingredienti si capisce che dev'essere proprio buono! un mix di frutta secca e farine ai cereali integrali..il tutto in forno..insomma, dalla colazione al post cena..ma và sempre benone!
vedo quante belle info ci hai portato dagli USA!
bacioni

Elisabetta ha detto...

sicuramente energico e profumato questo dolce,Grazia^;^complimenti alla tua ospite!!carinissimo l'albero con i bjoux,originalissimo!!straordinaria la nonnina!!!bacioni