lunedì 25 aprile 2011

La "famosa " cena vegana , neve e brownie vegano


Ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà difficile che incontri qualcuno al quale tu possa piacere così come sei......



Quindi vivi, fa quello che ti dice il cuore, la vita è come un'opera di teatro ma non ha prove iniziali: canta, balla,ridi e vivi intensamente ogni giorno della tua vita prima che l'opera finisca prima di applausi.....

Charlie Chaplin (1889-1o77)



Come suggerisce il titolo questo è un post "variegato".....

Le prime immagini raffigurano un brownie vegano di cui spero in tempo accettabile di poter allegare la ricetta......

E poi la neve che, solo 8 giorni fa, ci ha rallegrato, come se non fosse bastato il freddo, la pioggia e il vento....

E qui sotto le foto propongono la visione dei panini che mangiavamo da Amer's......

Questo qui sotto conteneva oltre alla verdura sempre freschissima anche le felafel......



E quest'altro oltre al Ceddar e le verdurine fresche anche del prosciutto..solo mezza dose però infatti lo si poteva richiedere con questo quantitativo che comunque aveva uno spessore di circa 2 cm anche normal e double......

Per poterlo addentare , usando una forchetta , estraevo una buona parte del contenuto in modo da renderlo a portata di fauci...

Il pane poi era sempre buonissimo, sembrava appena sfornato e a seconda del contenuto era anche leggermente tostato.....



Ma veniamo alla cena vegana che mi ha creato un po' di apprensione......

Solo fino allo scorso anno la coppia che è stata nostra ospite l'altra sera era composta da moglie vegana e marito vegetariano e sempre in quell'occasione la signora aveva defezionato...

Avevo avuto molto più tempo per preparare una cena decente e la cena era stata composta da parecchie portate.

Quest'anno invece , all'ultimo , il marito ci ha detto che stava "cercando" di diventare vegano pure lui e quindi quello che avevo in mente non andava più bene ..

Quindi no alla torta di pasta brisè ( che avevo preparato) farcita con formaggio, asparagi e copertura di uova e panna.....

No alla pasta col pesto: conteneva il formaggio..

No ad un qualsiasi tipo di torta. non avrei avuto il tempo non solo per prepararla ma anche di reperire gli ingredienti sostitutivi a quelli tradizionali.....

Diciamo che me la sono "sfangata" lo stesso......

Non ci sono tutte le foto di quello che ho preparato ma ora allego il menù...tanto per dare un'idea......

La genialata, mi vergogno quasi a scriverlo, è consistita , nel tentativo di arricchire lo scarno menù, di aprire una scatola di fagioli cannenllini , condirli con olio, sale pepe e qualche fettina di cipolla.......

Il nostro ospite si è quasi illuminato e servito abbondantemente.... oltre al resto...

Allora... per primo ho servito dei rigatoni ( Barilla) conditi con un sughetto condito con olive e pomodori secchi sott'olio e una spolverata di origano...

Come secondo piatto dei pomodori al forno ripieni di quinoa che poi è una pianta appartenente alla famiglia degli spinaci anche se da'aspetto non si direbbe propio ....

Come contorno degli asparagi prima lessati e poi passati in padella con solo olio....e sì che sarebbero ancora più buoni cotti con un ricciolo di burro e formaggio o ancor meglio la torta salata di cui parlavo prima...

E per chiudere una bella macedonia e i brownie portati dalla nostra ospite....

Per fortuna mi sono accorta che la nostra padrona di casa ( quella che ci aveva affittato la casa e che poi fortunatamente è andata in Australia) aveva un barattolone pieno di quinoa e allora ho fatto una galoppata di Internet e ho trovato la ricetto che allego....

Onestamente non ricordo l'autrice ma se si dovesse riconoscere in questa ricetta me lo faccia sapere che apporrò il link del suo post......

Tempo di preparazione : circa 15' per la cottura della quinoa, altri 15' per preparare il ripieno e 30' per la cottura finale
Costo: basso
Difficoltà:*

INGREDIENTI per i pomodori ripieni

Una tazza di quinoa
2 tazze di acqua
4 pomodori da insalata sodi
1 scalogno
sale, pepe, basilico q.b.

Per il sughetto
1/2 cipolla
3-4 cucchiai di olio
6 pomodori secchi sott'olio
6-8 olive
una scatola di polpa di pomodoro
basilico fresco o secco
sale e pepe q.b.


Ricordo bene la raccomandazione dell'autrice della ricetta: una parte di quinoa e due parti d'acqua, così ho fatto e è andata bene ...

Mettere a cuocere la quinoa con l'acqua a freddo , salare modestamente e mescolare di tanto in tanto fin quando l'acqua non è stata tutta assorbita per 15'.....

Si può tranquillamente preparare la sera prima....




Al momento della preparazione tagliare a metà i pomodori , svuotarli della polpa , salarli , peparli e capovolgerli in un piatto per far perdere la loro acqua.....

Ora soffriggere uno scalogno in 3-4 cucchiai di olio extravergine, aggiungere la polpa dei pomodori e fra cuocere pochi minuti......




Aggiungere la quinoa, mescolare bene, regolare di sale e pepe e aggiungere del basilico fresco tritato o secco come ho fatto io...in casa c'era quello per fortuna....




Ungere una pirofila da forno, sistemarvi i pomodori e farcirli con il ripieno appena approntato....



Infornare in forno statico a 180° per circa 30'...

Posso assicurare che sono venuti veramente buoni e anche riscaldati il giorno dopo al microonde erano perfetti......

Calcolare almeno 2 mezzi pomodori a testa.....




E questo è il sughetto con cui abbiamo condito la pasta: olo cipolla tritata, pomodori secchie olive nere denocciolate... e una piccola spolverata di origano.....



E gli asparagi nudi e crudi ..si fa per dire che hanno fatto da contorno......



Per quanto riguarda i browniw io avrei voluto farmi dare subito la ricetta ma poi mi è sembrato di capire ( la mia comprensione dell'inglese è lontana dall'essere buona) che ci sarebbe stato uno scambio di mail....

Chissà come andrà a finire...

Comunque se questa arriverà ve la posterò perché quei dolcetti non erano per nulla da disprezzare!!!



10 commenti:

Mommy ha detto...

complimenti per la fras inizale, bellissima e poi che dire io adoro le cenette vegan tutto bellissimo come al solito nel tuo blog... un bacio

KADER ha detto...

Merhabalar, ellerinize sağlık. Çok leziz ve iştah açıcı görünüyorlar.

Saygılarımla..

Babette: ha detto...

ma che buooooona.... mmmh la ricetta della quinoa nei pomodori te la scopiazzo immediatamente stasera ...me ne è rimasta un pò nello scatolo e nn sapevo come farla ! w mammazannnnnn!

arabafelice ha detto...

Eccola!!!
Direi che te la sei cavata alla grande...;-)

eli ha detto...

Direi che gli ospiti vegani non sono di sicuro usciti a pancia vuota!
Una cenetta con i fiocchi, nonostante gli imprevisti cambi di menù all'ultimo momento.
Proporrò anche a mia figlia i pomodori ripieni, ma non avendo la quinoa utilizzerò il miglio.
Buona settimana!

merendasinoira ha detto...

e brava anche vegana!!! mammazan trasformista! :-)

Sara Torri ha detto...

ciao Grazia,
anche i cibi più strani ed insoliti riesci a proporli in maniera fantastica e invogliante!
se la trovo, provo anche io a fare i pomodori ripieni con la quinoa.

Sara

ps. la ricetta l'hai presa da qui?
http://www.erbaviola.com/2008/04/30/quinoa-dalla-coltivazione-ai-pomodori-ripieni.htm

Sara Torri ha detto...

già trovata e provata la quinoa!
insolita, ma buona!
:-)

Sara

Elisabetta ha detto...

anch'io mi sono soffermata molto,sulla citazione iniziale del post,cara Grazia!!!!!mi riconosco e cerco di essere proprio cosi'...:))veniamo al menu':come al solito,te la sei cavata alla grandissima,spaziando tra verdure,legumi e quant'altro,presentando un pranzo delizioso,come solo tu sai fare!!!bravissimaaaaaa^;^

p.s perdonami cara,se in questi giorni,non ho ancora ripreso a chiacchiare con te,nel nostro salottino privato....ci ritornero' molto presto^;^ le pulizie primaverili,come ogni anno,mi mettono l'ansia di cominciarle e finirle,se non dopo un mesetto circa(haime',se rinascessi,comprerei una casa piu' piccina..)bacioniiiiii^;*

LA PASTICCIONA ha detto...

che dire sei bravissima come sempre,ciao