domenica 27 maggio 2012

Trota salmonata o ..iridea.. al cartoccio con aromi


Un uomo che non possiede che massime....




E' come un ciclope il cui unico occhio è posto dietro al capo...


Samuel Taylor Coleridge ( 1772-1834)




Leggevo poco fa nella cronaca di Torino ( credo che sia una cosa che accomuna tutte le città)  che per far fronte alla crisi le famiglie si orientano sempre di più verso gli  acquisti nei discount....



Non  si snobba più la pubblicità che arriva nella buca delle lettere ( sono state anche levate in alcuni casi le targhette che invitavano a non ingolfare le cassette della posta  con  i depliants)   si fanno confronti accurati tra le varie offerte e si annota meticolosamente cosa acquistare nella spesona del sabato....


E si acquistano sempre più i coupon dei vari siti che offrono sconti veramente ragguardevoli..


Io stessa ho comprato degli occhiali di marca e un buono per due pizze....vergogna Grazia!!.... per soli 9 euro...


Degli occhiali ne avevo bisogno perché ho il vezzo di perderli o anche di romperli e non mi andava di spendere 150 euro ( ed è ancora poco) per avere un paio di ricambio e il buono per le pizze ( modeste a dire il vero) solo perché era relativamente vicino a casa mia...


Sempre in tema di risparmio propongo questa semplice ricetta, se così la possiamo definire, di una trota iridea impreziosita da aromi veramente particolari ...


Più sotto ho allegato le foto delle belle ed eleganti confezioni tutte della TEC-Al che possono rappresentare ad un prezzo ragionevole anche un'idea regalo...


Tempo di preparazione: circa 15'
Costo medio-basso
Difficoltà:*


INGREDIENTI  per due persone
1 trota iridea di circa 500 gr
1 mazzetto di prezzemolo
1 spicchio d'aglio 
1 grossa patata
qualche pomodorino
2 cucchiai di pepe verde
 Sale e pepe nero .q.b.


Ecco il primo coprotagonista della ricetta....


Il pepe verde...





Il Sale Flor de Algarve



E per ultimo questo speciale pepe nero con cui ho cosparso anche il patè preparato tempo fa in luogo del trito di erbe...




Prelevare dal barattolo un paio di cucchiai di pepe verde, porli in un colino e sciacquarli sotto l'acqua corrente...




Tamponare con carta da cucina  e pestare  con il batticarne....



Porre un foglio di carta da forno bagnata e strizzata in una teglia che possa andare in forno, ungerla leggermente e disporre su essa uno strato di patate affettate sottilmente dando loro la forma del pesce che verrà posto di su di esse....


Salare,  pepare e cospargere con un filino di olio extravergine...




Salare e pepare l'interno del pesce...


Fare un trito di prezzemolo e aglio,  mescolare al pepe verde disponendo il tutto all'interno della trota....






Ricompattare il pesce premendo leggermente e disporre ancora uno stato di fette di patate e qualche pomodorino tagliato a metà...


Cospargere ancora la superficie con poco sale...


Chiudere il cartoccio e porre in forno preriscaldato, ventilato a 180° per circa 20'...


Passato questo tempo aprire l'involucro di carta da forno  e cuocere ancora per 10'/15'...




Le erbe e il pepe in salamoia avranno compiuto il loro dovere conferendo al pesce un profumo veramente speciale....




Non rimane altro che portare in tavola e sfilettare il pesce....


La carne leggera, digeribile e saporita renderà il nostro pasto veramente gradevole ...





Buon inizio settimana a tutti!!!

12 commenti:

Yrma ha detto...

Beh...insomma, io ho appena speso un patrimonio pe degli occhiali da vista quindi...ti capisco!!!!la trota è ottima (qui ho un allevamento a km 0) e..lo hai preparato alla grande!!<Un abbraccio!!

carmencook ha detto...

Questo periodo è davvero duro!!
Tutto è aumentato e fare la spesa è diventata un'impresa!!
Quando si torna a casa dopo la famigerata spesona del sabato e si sistemano le cose, ci si rende conto che nonostante siano stati spesi 50 euro o più, comunque non ce n'è per arrivare al sabato successivo!!
Beh, per il momento gustiamoci insieme (anche se solo virtualmente ) questa ottima trota!!
Un bacione e buon inizio settimana Carmen

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao, dobbiamo ammetterlo ma anche noi siamo tra quelli che consultano attentamente i volantini alla ricerca dei prezzi migliori...ovviamente cerchiamo sempre di stare attente alla qualità!
Buonissima questa trota, così preparata e condita assume un profumo ed un gusto davvero invitanti!
baci baci

Manuela e Silvia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Manuela e Silvia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
raffy ha detto...

adoro il pesce...se mi presento questo con un contorno così ti divoro anche il piatto!!

renata ha detto...

Dai che tu riesci sempre a creare ricette meravigliose in ogni caso!!!!!!Brava come sempre cara Mammazan
Un bacione e BUONA SETTIMANA!!!!!!!!!!!

Giovanna ha detto...

cucinata in modo delicatissimo complimenti

eli ha detto...

Anche io ho le mie astuzie salvaportafogli.
Ho impiantato un bell'orticello e già così mi salvo parecchio e poi vado anche io al discount, che ti dirò...non è malaccio poiché si rifornisce da piccoli produttori artigianali delle vicinanze. Niente grandi marche ma prodotti più che degni!
Il tuo pescione ha proprio l'aria appetitosa!
Per me è più buono della carne!

matematicaecucina ha detto...

Buona la tua trota! Mi barcameno fra sconti e offerte, ma non per il cibo dove scelgo quello di qualità magari comprando qualche etto in meno. Laura

Donaflor ha detto...

non mi parlare di occhiali! la settimana scorsa si sono rotti gli occhiali da vista...pensavo di poterli riparare...ma niente! per fortuna dallo stesso ottico...amico... ho trovato la stessa montatura, quindi ha potuto rimettere le stesse lenti progressive! insomma oggi bisogna stare proprio attenti alla spesa!
hai preparato una trota gustosa!
bacioni

Anonimo ha detto...

ricetta ottima, la copierò subito.
Mi spiace non sono d'accordo su offerte che arrivano in buca e online. vi consiglio un buon gruppo d'acquisto dove si può acquistare prodotti decisamente migliori a prezzi altrettanto migliori. fatevi un giro su web e troverete un sacco di info interessanti. nel mio gas per esempio le arance bio costano 0.80 cent al kilo, i carciofi 0.70 e sono biodinamici. il pesce pescato la notte arriva a torino in serata e le cozze costano 3.50 e mille altri esempi. La qualità non è assolutamente comparabile. Certo bisogna magari diventare referenti di un prodotto o aiutare nello smistamento prodotti, ma è decisamente più appagante che girare con un carrello in un supermercato per cercare offerta migliore. Li sa già che hai il meglio e che i produttori sono gratificati da un pagamento equo.ciao