venerdì 18 maggio 2012

Cuori di marquise al cioccolato e... i nostri amici a quattro zampe







La formica non è portata a far prestiti....



E' l'ultimo dei suoi difetti..


Jean De La Fontaine (1621-1695)









Come accenno nel titolo del post oggi desidero parlare dei nostri amici a 4 o 2 zampe e in senso più lato degli animali che vivono con noi.....


Con la crisi poterli mantenere, per alcune persone, è diventato un problema perfino i veterinari hanno registrato un calo delle loro prestazioni specialistiche....


Ma il problema vero e proprio di può delineare ora con scadenza annuale ed improrogabile quando si tratta di andare in vacanza .. in quel momento la presenza dell'amico che ha allietato le nostre giornate diventa un problema....


Quanto costa un canile o un gattile per 10/15 giorni di permanenza??


Non poco ...avevo fatto i conti quando mi sono recata negli Usa negli ultimi due anni infatti si parte da un minimo di 12 a 15 euro al giorno  ( a distanza di tempo i  i prezzi possono essere aumentati),  senza contare il trauma che i nostri amici possono riportare nel momento in cui sono strappati al loro contesto domestico...


A me è andata bene in quanto mio figlio ( lo adoro anche per questo) ha caricato il trasportino  contenente il peloso e delizioso contenuto (previamente sedato con il giusto numero di gocce) e se lo è portata a casa sua a Milano dove ha vissuto come un pascià tranquillo e coccolato come sempre ( devo precisare che il mio Ninì ha un carattere d'oro e si adatta facilmente anche a contesti diversi da quello a cui è abituato)


Ma tutti gli altri cosa possono fare??


Certo la soluzione più semplice che tanti adottano al momento di partire per le ferie è l'abbandono anche se alcuni si ingegnano a trovare  soluzione più cruente ..le cronache all'inizio dell'estate o anche prima ultimamente ne sono piene.... 


Allora tra i tanti "lussi" che parecchi di noi ormai non possono più permettersi rientra quello di possedere un cane o un gatto e bisogna pensarci per tempo....


Ricorda la frase di un amico che aveva  un paio di cani e  che in un'occasione  mi disse:" Se non li posso portare con me in ferie ..non ci vado neppure io"....


Care amiche parlatene anche voi nei vostri blog... magari le vostre parole unite alle mie possono sortire qualche effetto, meditazione o , eventualmente qualche ripensamento circa la sorte degli amici di casa...




Tornando al tema del post oggi propongo questa ricetta semplice da fare, golosa e moderatamente calorica vista la quantità di burro necessaria ..in ogni caso un assaggio non peggiorerà certo la situazione nella zona "maniglie dell'amore"..


Non ricordo la provenienza di questa ricetta...


Unica variante: ho ridotto le dosi da 6 a 4 persone per non far fuori tutto il resto delle uova di Pasqua, gelosamente conservato in ambiente fresco.......


E poi non volevo fare delle quantità ospedaliere di Marquise anche se so che mia figlia non avrà problemi per lo smaltimento....


Con questa ricetta partecipo al contest di Scamorza bianca





Tempo di preparazione : circa 30'
Costo: medio-alto
Difficoltà:**


INGREDIENTI PER 4 PERSONE

135 GR DI CIOCCOLATO FONDENTE
65 GR DI BURRO
2 TUORLI
50 GR DI ZUCCHERO
1 CUCCHIAINO DI LIQUORE AL CIOCCOLATO
1 CUCCHIAIO DI ZUCCHERO A VELO
1 CONFEZIONE DI PANNA FRESCA DA MONTARE



Ecco qui sotto il mio cioccolato, ovviamente della Caffarel ed il burro freschissimo e a temperatura ambiente: vanno posti in un pentolino a fondo spesso e a sciogliere su fuoco bassissimo...






Se non si possiede un contenitore adatto l'operazione va eseguita a bagno maria.....


Montare i tuorli con lo zucchero.......






Montare la panna fresca con le fruste elettriche........






Aggiungere ora alla crema di cioccolato intiepidita il composto di uova e zucchero......



Aggiungere il liquore al cioccolato..... 





Ci vorrebbe del liquore al caffè .....ma in mancanza si adopera quello che è a disposizione come nel mio caso.......



Ecco come si presenta la crema ottenuta: mescolare sempre tutto con cura......






Per ultimo aggiungere la panna montata.......


Mescolare delicatamente con le fruste........





Qui viene il bello....


Viene consigliato di imburrare gli stampini prima di versare la crema.......








Con il risultato di non riuscire ad estrarre i dolcetti dagli stampini dopo almeno 2/3 ore di permanenza in frigo.......



La prossima volta devo provare ad "UNGERE" i contenitori con olio di mandorle dolci se solo scopro dove trovarlo o se ciò non dovesse accadere con olio di semi inodore  quindi adatto alla bisogna...



Sono veramente impazzita per estrarre i dolcetti con una notevole intervento di restauro.......



Ho cosparso poi i cuoricini con del cacao amaro che ci stava proprio bene......

Ed ho decorato con un fiorellino di begonia......non avevo altro a disposizione........




Ed ora non resta altro che dare una bella zampatona a questi dolcetti anche se è presto e le maniglie dell'amore fanno sentire prepotentemente i sensi di colpa......

A tutte le mie amiche e a coloro che passano di qui : BUONA GIORNATA!!!!!




11 commenti:

raffy ha detto...

wow...questo si che è un dolce pazzesco, fresco...lo segno subito!

Rebecca ha detto...

hai ragione! è un serio problema e sono d'accordo con il tuo amico: se non posso portare il mio animaletto in vacanza con me, allora non ci vado nemmeno io!:D anche io ho un gatto e sono fortunata perchè lo posso lasciare ai miei quando ne ho proprio bisogno!

questi cuori al cioccolato sono una meraviglia!:D

Yrma ha detto...

Oh mamma..che impresa questo torta!!!!,a un'impresa riuscita alla grande alla fine nonostante tutto!!Ricetta meravigliosa da segnare all'istante!!!!Un abbraccio!!!
PS. Sono perfettamente d'accordo..i pelosi devo poter stare con i loro padroni sempre!

renata ha detto...

Che splendido dolce....
GRAZIE MAMMAZAN!!!!!Sia per questa delizia, sia per l'augurio di una buona giornata che ricambio con affetto, sia per la sensibilità che sempre dimostri...Io ho una cagnolina,una trovata in uno scatolo al mercato di Lucca che vive con noi da sette anni....Bè devo dire che ovviamente le vacanze si fanno sempre insieme e sempre dove lei può stare bene...ma le difficoltà ci sono...in treno devo pagare una cabina intera solo per noi,sul bus non può salire....e in aereo...mi hanno detto che dovrebbe stare con i bagagli...e per non parlare della spiaggia...la guardano come se arrivasse lo schifo....ma lei è la mia famiglia...io so quanto ha fatto per me e quanto le devo e quindi la rinuncia non mi pesa mai...Ma che pizza...
Un bacione

Scamorza Bianca ha detto...

Il fatto di non riuscire a garantire una presenza continua è il motivo per cui a casa nostra non ci sono animali, purtroppo! Per quanto riguarda la tua ricetta di oggi due cose: 1 - assolutamente perfetta per il nostro contest che scade alla mezzanotte di oggi; quindi, se ti va sei ancora in tempo.
2 - io come olio inodore uso quello di riso. Immagino di non dirti nulla di nuovo, ma magari anche si! Buon we!!!!

ELel ha detto...

Da brava mamma in attesa del secondo pupo, ti so dire io dove trovare l'olio di mandorle dolci (che io uso per le smagliature, ma che tu puoi usare per gli stampi ;))) ): Erbolario! Vendono confezioni da 100ml, 250ml e 1 litro!

Mari e Fiorella ha detto...

Buonissimi questi cuori da copiare!Ciao, Grazia, buon we.

carmencook ha detto...

Carissima, anche io a casa ho un cane e un gatto e sono anni ormai che rinuncio alle mie vacanze per non lasciarle sole e la cosa non mi pesa affatto perchè li amo come figli!!!
Per brevi assenze, ho i miei animal-sitter di fiducia, i miei genitori che se ne occupano altrettanto affettuosamente fino al nostro ritorno (addirittura si trasferiscono a casa mia).
Non avrei mai il coraggio di lasciarli in una pensione o di abbandonarli solo perchè devo farmi 15 giorni di vacanza!!
Scusa per il romanzo ma quando si tocca l'argomento estate-pelosi vado su tutte le furie!!
Comunque volevo dirti che il tuo dolce è uno spettacolo!!
Una vera goduria!! Un bacione

aleste ha detto...

Io ho una gatta e si sa i mici sono molto indipendenti e non hanno bisogno di attenzioni ricorrenti.Quando andiamo in vacanza è mia sorella che viene a dargli da mangiare ma quando torniamo non si muove più dal divano per giorni!
Ottimi questi cuoricini,molto golosi e rincuoranti....
Buona domenica.

Ilaria ha detto...

Ho un cane e due gatti e non potrei mai lasciarli da soli in un canile o in un gattile per godermi un periodo di vacanza. Come il tuo amico, se dovessi fargli questo preferirei rinunciare alle vacanze. Per fortuna ci sono sempre i miei genitori che possono occuparsi di loro quando io non ci sono. Diciamo che non andiamo mai via tutti in vacanza assieme, qualcuno rimane sempre a casa per stare con loro.
Se proprio dovessi essere "costretta" a lasciarli per qualche giorno forse mi rivolgerei a un dog o cat sitter per lasciarli nel loro ambiente.
I tuoi cuori sono una vera delizia. Mi piacciono tantissimo.
Buon fine settimana.

matematicaecucina ha detto...

Il destino di cani e gatti è ancora più tragico perché adesso vogliono mettere una tassa sul possesso! per cui i pensionati a 500 euro al mese devono rinunciare anche agli animali da compagnia. Povera Italia...
Mi consolo col tuo dolce, Laura