mercoledì 1 giugno 2016

GARIBALDI


Credo nel potere del riso e delle lacrime...


Come antidoto all'odio e al terrore..
Charlie Chaplin (1889-1977)



Lo confesso: non sapevo neanche che esistesse questo tipo di biscotto...
La mia ignoranza per quello che concerne la cucina internazionale, in questo caso britannica, è immensa!!
Ho trovato questa ricetta nel blog di Edith Pilaff purtroppo non più aggiornato da un anno...
Per fortuna è ancora on line per cui non solo si può fare riferimento a quanto da lei pubblicato e relativo a questi biscotti  ma anche ad altre interessanti ricette...
La storia di questo biscotto ( che viene preparato anche con altri ingredienti ( quali tuorli d'uovo sodo, lievito per dolci e altri tipi di farine) è veramente singolare...
Infatti nel 1845 il nostro Eroe dei due Mondi si recò a Tynemouth vicino a Newcastle.
La visita di un personaggio così importante fu così gradita che i pasticceri locali decisero di dedicargli un biscotto molto gustoso anche se l'apparenza è un poco singolare e modesta..
Per la ricetta mi sono rifatta a quella della collega blogger senza apporre modifiche...
Bisogna imparare da chi ne sa più di noi!!!



Tempo di preparazione: circa 40' più il riposo in frigo altri 30'
Costo: Basso
Difficoltà:*

INGREDIENTI
95 BURRO A PEZZETTI
95 GR DI ZUCCHERO SEMOLATO
385 DI FARINA AUTOLIEVITANTE
1 PIZZICO DI SALE
95 GR DI LATTE
150 GR DI UVA PASSA

Versare la farina e lo zucchero  nel boccale del mixer  ...
Azionare il robot per qualche secondo..




Aggiungere il burro a pezzetti...



Se l'uva passa è un poco secca porla in una scodellina con  acqua tiepida per 15'.
Passato questo tempo strizzarla e tamponarla con carta da cucina..



Aggiungerla agli ingredienti contenuti nel mixer e azionarlo per qualche secondo..



Versare il latte a temperatura ambiente e mixare ancora fino ad ottenere una massa omogenea..



Estrarla dal robot, lavorala per qualche minuto quindi pesarla..
Il peso della mia ' di 768...
Dividere in due parti aventi la stessa grammatura, avvolgere ognuna con pellicola trasparente e porre in frigo per 30'...



Stenderne ora con il matterello  una parte sottilmente fino a raggiungere la dimensione di 26 cm x 36 direttamente su carta forno  e cospargerla della restante uva passa...



Stendere ora la seconda parte fino ad ottenere circa le stesse dimensioni ..
Adagiarla sulla base....



Rivoltare ora la base in modo da avere sulla parte superiore la sfoglia già tagliate delle dimensioni indicate...



Rifilare i bordi come appare in foto...



Con un tagliapizza incidere delle strisce aventi la stessa larghezza...



Quindi formare dei rettangoli...
Mi sono dimenticata di cospargere il tutto di zucchero..
Sarà per la prossima volta!!
Non staccare i biscotti .. lo si farà in seguito dopo la cottura.



Infornare in forno preriscaldato, ventilato con il termostato impostato sui 165° fino a doratura  ..
Ci vorranno circa 10' o anche meno a seconda del forno...



Far raffreddare e a questo punto staccare i biscotti l'uno dall'altro...



E voilà la merenda o colazione che sia è servita!!

3 commenti:

TheBella70 ha detto...

Grazia, eccellente davvero questa ricetta!! Lo sai che stavo giusto pensando ad una ricetta di biscotti senza uova!!! In frigo non ne ho.... e non avevo voglia di uscire a comprarle!!!!!!!!!
Li proverò seduta stante! Un grande abbraccio

speedy70 ha detto...

Conosco questi golosi biscotti, e tu sei stata bravissima cara, sono perfetti!!!!

Italians Do Eat Better ha detto...

Anch'io non conoscevo questo biscotto né la sua storia, grazie per avercelo proposto! Buona giornata :)