giovedì 21 aprile 2016

POLPETTINE AI PISELLI.....UNA TIRA L'ALTRA!!!


Un vero amore non sa parlare..
William Shakespeare ( 1564-1616)


Ho preparato queste polpettine fidando del fatto che il mio nipotino mangia i piselli e tantissime altre verdure come niente fosse...
 E anche la sua sorellina non scherza ma le gradisce in misura leggermente inferiore...


E non pensavo che sarebbero sparite tutte...
Ed erano veramente tante!!!
Ho chiesto a mia figlia se questo secondo piatto la potesse interessare ( a volte hanno sia lei che mio genero hanno in mente una cena diversa) e lei subito mi ha detto di SI'  contenta di avere un piatto pronto al ritorno dal lavoro..
Infatti gliele ho sporte mentre tornava a casa in macchina...
Comunque queste polpettine reggono bene anche se gustate il giorno dopo...
Ma il giorno dopo non ce ne erano più!!!



Tempo di preparazione: circa 15'
Costo: Basso
Difficoltà:*

INGREDIENTI

150 GR DI RICOTTA 
50 GR DI PAN CARRE'
POCO LATTE PER AMMOLLARE IL PAN CARRÉ
150 GR DI PISELLI FRESCHI O SURGELATI LESSATI
2 UOVA
50 GR DI PARMIGIANO GRATTUGIATO
QUALCHE CUCCHIAIO  DI PAN GRATTATO PIU' ALTRO PER LA PANATURA
1 UOVO EXTRA PER LA PANATURA

In una scodella mescolare i piselli con le uova intere...



Aggiungere la ricotta e il parmigiano..


Il pan carré  privato delle crosticine laterali ammollato nel latte e strizzato..


E pan grattato quanto basta per ottenere un composto abbastanza consistente..


Mescolare con cura il tutto e formare delle palline di media dimensione... meglio se piccole in modo da farle fuori in due morsi!!!


Porle su una teglia grande man mano che sono pronte..


Passarle nell'uovo sbattuto e quindi nel pan grattato...
Ora non rimane che decidere se friggerle e cuocerle in forno...


Io ho scelto la prima opzione..
Ho evitato di friggerle in quanto erano destinate ai  miei nipotini e volevo che fossero leggere...
Infornare quindi in forno preriscaldato e ventilato con il termostato impostato sui 170° per circa 15' fin quando appaiono dorate..


A dire la verità, dopo che i miei nipotini e i loro genitori se le sono pappate tutte, mia figlia mi ha detto che credeva che fossero state fritte...
Obbiettivo raggiunto..
Leggere e gustose !!

3 commenti:

andreea manoliu ha detto...

Queste polpettine così golose è difficile rimanere per il giorno dopo, una tira l'alta, troppo buone ! Anche io avrei optato per cuocerli nel forno, sono molto più leggere.

Iris ha detto...

Devono essere buone sul serio, qui di piselli ne consumiamo tanti, le devo provare. Ciao

Patalice ha detto...

no, sicuramente non sarebbero rimaste neppure a casa mia...
la ricotta è estremamente buona, ed il connubio con i piselli è perfetto