lunedì 9 novembre 2015

Il lemon curd


Le donne vogliono un marito che sia un genio.
Quando si sposano vogliono che sia un babbeo...
Achille Campanile ( 1899-1977)


Quanto recita l'aforisma è ovviamente opinabile ma aiuta a sorridere un po'!!!
Ho preparato due volte il lemon curd.
La prima ieri sera e poi nuovamente stamattina..
Perché??
I risultati ottenuti sono stati ugualmente accettabili ma, mentre preparavo la prima versione, era sorta in me una grossa perplessità circa la quantità di acqua da usare...
La ricetta proviene dal web e credo che tutte le "consorelle" siano più o meno simili ma, mentre aggiungevo l'acqua al miscuglio di zucchero e fecola (si vedrà meglio nel passo passo)mi è sembrata eccessiva.
Ben 400 ml!!
Alla fine a forza di girare e cuocere il lemon curd ho  raggiunto  la densità giusta...
Stamattina quando ho preparato di nuovo la  crema ho ridotto drasticamente la quantità del liquido da aggiungere e me la sono cavata in pochissimo tempo...
Posso dare qualche consiglio alle amiche che si possono accingere a preparare questa deliziosa crema molto versatile??
Separare con cura i tuorli dagli albumi altrimenti capiterà ( a me è successo) che in fase di cottura possano apparire tanti corpuscoli bianchi ..qualche  particella degli albumi che ho eliminato una per una..
Preparare tutti gli ingredienti prima di accingersi alla cottura si farà molto più in fretta al momento opportuno..
Sembrerò saccente ma so che alcune amiche alle prime armi hanno bisogno di alcune dritte che alle vecchie volpi dei fornelli come  tante di noi sembrano ovvie...
Imbarattolare immediatamente la crema e tappare per bene il vasetto facendolo raffreddare coperto da un panno o un plaid..
Si conserverà più a lungo..
E  quello che avanza porlo in un contenitore con una buona chiusura e conservare in frigo per un tempo limitato..
Tanto non durerà a lungo!!
Gli usi??
A colazione con il pane.
Per farcire i dolci e le torte..
Per regalare agli amici per Natale e chi ne ha più ne metta!!
Un pregio del lemon curd che si aggiunge al fatto che è buonissimo: costa veramente poco..
Chi non ha in frigo le uova, i limoni, e un poco di burro???



Tra parentesi ho indicato le quantità da me usate per la seconda preparazione (molto più veloce della prima...l'acqua aggiunta era mooolto meno!!)

Tempo di preparazione : circa 30'
Costo: Basso
Difficoltà:*

INGREDIENTI PER UN BARATTOLO  MEDIO

3 LIMONI BIOLOGICI
250 GR DI ZUCCHERO ( RIDOTTI A 200)
400 ML DI ACQUA ( RIDOTTI A 250)
30 GR DI FECOLA DI PATATE
3 UOVA BIOLOGICHE

Separare con cura i tuorli dagli albumi...



Spremere e filtrare il succo di 3 limoni...



Grattugiare solo la parte gialla di due...



Mescolare lo zucchero con la fecola...



Unire l'acqua  e mescolare fin quando tutto lo zucchero si è sciolto..



Aggiungere il succo di limone filtrato con cura..



Unire i tuorli e mescolare fin quando si ottiene un mix omogeneo...



A questo punto porre il tegame sul fuoco e mescolare in continuazione fin quando la crema si addensa...
Aggiungere la buccia di limone e mescolare ancora...



E per ultimo il burro a pezzetti e a temperatura ambiente...
Cuocere ancora per 3'/4' quindi versare la crema in un barattolo che va tappato subito e coperto da un plaid affinché giunga gradualmente a temperatura ambiente...



Ciò che eventualmente dovesse avanzare va  conservato in frigo e consumato a breve...



Buona e dolce serata a tutti!!!

2 commenti:

andreea manoliu ha detto...

Fresco e goloso, l'avevo fatto anche io, molto buono e si presta a tante ricette !

Mammazan ha detto...

@Andreea manoliu
Io invece l'ho preparato poche volte e utilizzato solo come regalo goloso..
Un bacione!