venerdì 4 ottobre 2013

Quiche di ditalini e ceci


In ogni istante della nostra vita siamo quello che saremo....


Non meno di ciò che siamo stati..
Oscar Wilde ( 1854-1900)



Non vedo 'ora che arrivi l'11 ottobre giorno in cui la mamma verrà dimessa...
Non andrò più in ospedale: mi capita, spesso grazie al navigatore che porto con me per farmi compagnia, di sbagliare strada e mi guardo bene di dirlo ai miei figli...
"Perchè non senti la radio?" mi ha detto mia figlia...
Ed io le ho risposto che non voglio essere distratta mentre guido...
Basta con le richieste  alle infermiere di mettere a letto la mamma o controllare se ha bisogno di essere cambiata....
Basta arrabbiarmi per i piccoli miserandi furti che avvengono, credo, nottetempo.... hanno anche rubato una camicia da notte usata ma molto carina...
Sono certa che me la prenderò per altre cose, visto il mio carattere infernale e combattivo....
Ma affronterò le varie situazioni al momento....
Ora desidero solo pubblicare l'ultima cosa che ho preparato..
L'aspirina l'ho già presa perché mi sento tutte le ossa rotte e poi appena finito vado a letto..
Domani sarà un altro giorno!!


Questo piatto è stato preparato in due tempi perché volevo assemblare il tutto all'ultimo momento...
Infatti la quiche era ancora tiepida quando l'ho portata a mia figlia...
Giudizio??
Buono!

Tempo di preparazione: circa 25'
Costo: basso
Difficoltà:*

INGREDIENTI  per 4 persone

1 confezione di pasta brisèe pronta
3 cipollotti
150 gr di salsiccia
215 gr di ceci, peso sgocciolato
150 ml di besciamella pronta
150 gr di pasta piccola tipo ditalini rigati
2 tuorli
rosmarino secco o fresco
olio extravergine
sale e pepe q.b.

La sera prima ho soffritto i cipollotti, solo la parte bianca, in poco olio extra vergine....


Ho spellato e schiacciato con la forchetta la salsiccia....


L'ho unita ali cipollotti che nel frattempo si sono leggermente dorati....


Ho aggiunto metà dei ceci ben sgocciolati e ho fatto insaporire un poco....

Mentre i ceci si insaporivano ho frullato l'altra metà fino ad ottenere una crema....


Ho aggiunto la besciamella pronta....


I tuorli e il rosmarino secco....


Ottenuta una crema omogenea l'ho trasferita in una scodella ed ho unito il mix salsiccia e  ceci preparato in precedenza....
Ho sigillato il tutto con pellicola trasparente messo a "riposare" in frigo fino al momento dell'utilizzo..


La mattina dopo ho lessato al dente i ditalini o altra pasta piccola e,  ben scolati, li ho mescolati al contenuto della scodella  messa in frigo la sera prima....
E' ovvio che si possa preparare tutto di seguito....


Ho sistemato in uno stampo a cerniera diametro 17 cm la pasta brisèe con la sua carta da forno in dotazione...


Punzecchiare con i rebbi di una forchetta la base....


Colmare la scatola di pasta con la pasta  condita con i ceci e tutto il resto e spolverizzare con poco rosmarino....


Ritagliare l'eccedenza di pasta lasciando un centimetro che verrà rimboccato sulla pasta come appare in foto...


Infornare in forno preriscaldato, ventilato con il termostato impostato sui 170° per circa 30'...


Appena il tutto si sarà intiepidito levare l'anello, sollevare con cautela la quiche  e farla scivolare su un piatto di portata estraendo contemporaneamente la carta da forno....
Un felice anche se piovoso week end a tutti!!!

5 commenti:

Roberta ha detto...

Deve essere ottima!!!!! da copiare direi!!!coraggio cara che l'11 ottobre e' vicino.il traguardo si vede gia' in lontananza e potrai toglierti un gran peso.a casa sara' tutto piu' facile.mio papa' l'anno scorso e' stato tre mesi in ospedale'sembrava un incubo ma poi tutto passa e si dimentica.ora stiamo tutti bene.un bacio e continua con il tuo blog,noi ti aspettiamo sempre.tu che sei una brava cuoca'sai per caso se si puo'fare la frolla senza burro,ma CN l-'olio?per una crostata intendo.e con marmell di fichi cosa posso mettere in piu'?mandorle???non volgio sia dolce ma piu' sull'amaro

Mammazan ha detto...

@Roberta
scusa il ritardo con cui ti rispondo.
Per fare la pasta frolla con l'olio devi usare 300 gr di farina,100 di zucchero, 100 di olio un uovo e un tuorlo, qualche cucchiaio di acqua fredda, un pizzico di sale.
Puoi aggiungere delle mandorle ma la marmellata di fichi è di per se, dolce.
Puoi provare a sostituirla, se credi, con quella di arance amare o ribes.
Se hai altri dubbi io sono a tua disposizion

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao Grazia, ancora un po' di pazienza allora! Vero è che magari ci saranno altre cose per cui arrabbiarsi, ma fidati che non dover tornare ogni giorno in ospedale e vedere tua mamma a casa...b solleverà di certo l'umore sia a te sia a lei!
Ottimo il condimento per questa pasta e davvero originale l'idea di servirla in crosta.
un bacione

matematicaecucina ha detto...

siamo vicini all'11 ottobre, vedrai le cose si aggiusteranno quando tua madre tornerà a casa.
ottima questa quiche, prendo la ricetta!

raffy ha detto...

tesoro hai prodotto qualcosa di davvero fantastico.... forza e coraggio, tra qualche giorno sarà finito tutto e sarai più serena... un abbraccio!