giovedì 4 settembre 2008

Obama e i biscotti rustici




Questi sono i biscottini mignon....quelli tondi sono stati ricavati con un ditale












Parecchio tempo fa.

Mia madre alla sua amica:” Vedrai che un giorno l’America avrà un presidente nero”

L’amica molto di chiesa ma profondamente razzista:” Ma FFFFIGURATI!!!!!”

Qualche giorno fa.

Mia madre a me:” Vedrai che lo fanno fuori!”

Ed io :” Perché dici così?”

E lei :”Me lo sento”

In effetti hanno sventato da non molto un complotto per far fuori Obama, ma bastava vedere che faccia da sfigati avevano i magnifici quattro per capire che non avrebbero centrato neanche un elefante a 10 passi.

“E poi è troppo giovane!”

“ Ma Kennedy, quando lo hanno ammazzato aveva 43 anni ed era già presidente da due, se non ricordo male!!” rispondo io!!!

Ora mia madre è una di quelle persone che le cose se le sentono quando devono avvenire, magari ha solo un senso di ansia, una solitaria nuvoletta nera che le grava sulla testa ….. ma lei le cose se le sente e poi quando qualcosa accade, perché succede sempre qualcosa mi dice:” Hai visto IO me lo sentivo!!”

Fra un po’ comincerà a mettersi in agitazione perché non le arriverà in tempo la scheda elettorale che le permetterà di votare per corrispondenza per l’elezione del presidente USA.

Qualcuna delle mie amiche potrà pensare che la mia famiglia sia un po’ singolare ma non è così!

Mia madre è nata in America nel 1924.

Infatti i miei nonni erano emigranti in cerca di fortuna e mio nonno era andato in avanscoperta alla ricerca di lavoro.

Lo trovò, mise da parte i soldi necessari per far arrivare mia nonna e sua sorella ed in seguito riuscì a far arrivare anche i suoi parenti…. dando modo loro di trovare lavoro e tranquillità economica.

Poi ci fu la depressione del ’29, le banche fallirono ingoiando tutti i loro risparmi….

E tornarono in Italia.

Ora mia madre, essendo nata appunto in America, ha la doppia nazionalità con diritto al voto.

Ecco tutto.

Però vuol votare per i repubblicani, ma all’epoca non votò per Bush.

Un particolare curioso: a Bagdad nell’ingresso di un grande albergo, il Bagdad Hotel se non ricordo male, c’è un ritratto di Bush padre fatto a mosaico.

Le labbra di costui sembrano dipinte di rosso, quasi a simulare il colore del sangue.

Tutti quelli che entrano sono “costretti” a calpestare la sua faccia……

Ora dopo aver chiacchierato a lungo, come al solito, desidero proporre alle mie amiche la ricetta di questi biscotti rustici che ho trovato, tanto tempo fa sul sacchetto che conteneva lo zucchero.

Sacchetto buttato nella spazzatura e poi recuperato….

Sono deliziosamente rustici e poi li ho preparati volentieri anche per inaugurare dei taglia biscotti che una mia cara amica mi ha appena regalato, riuscendo anche ad utilizzare la parte interna che avrei anche potuto reimpastare .

Ed ora guardate cosa ho combinato!!

Tempo di preparazione: circa 30’ più il tempo di riposo della frolla in frigo, almeno 30’

Costo: medio

Difficoltà: **

Ingredienti

300 gr di farina biana 00
200 gr di farina integrale
150 gr di zucchero a velo, ma io ho adoperato lo zucchero Eridania, più fine di quello normale

200 gr di burro anzichè i 250 gr della ricetta
2 uova

1 bicchiere di vino bianco secco
1 bustina di vanillina
1 bustina di lievito vanigliato
1 pizzico di sale
150 gr di mandorle tritate, ma io ho doperato quelle in lamelle come appare in foto
50 gr di miele o poco più
Cacao amaro per la decorazione

Magari qualcuna dirà: ”alla faccia dei biscotti rustici!!” e a dire il vero neanche io pensavo che venissero così buoni, profumati e friabili!!!

Si prepara la solita pasta frolla setacciando però due volte le farine con il lievito, il sale, il lievito e la vanillina.



Versare il tutto nel bicchiere del mixer, aggiungere il burro a pezzetti, i tuorli, lo zucchero ed il vino.

Azionare il robot per pochi minuti, estrarre la pasta, darle la forma di una palla e metterla a riposare in frigo sigillata con pellicola trasparente per almeno 30’.

Passato questo tempo stendere la pasta con il matterello con lo spessore di circa 1/2 cm.

Adoperare i tagliabiscotti che si hanno a disposizione e disporli su varie placche da forno ricoperte da carta da forno.

Io avevo i miei nuovi tagliabiscotti di cui ho parlato prima e d ho utilizzato anche la parte centrale che, a rigor di logica, andava reimpastata.

Quindi ho infornato sia i biscotti grandi che le parti centrali in forno preriscaldato e ventilato a 170° per 10’/12’.

Li ho controllati di continuo affinché appena dorati potessi toglierli alla svelta!!!



Fatti raffreddare ho cosparso con una pennellessa i biscotti più grandi con il miele e in seguito con le lamelle di mandorle che grazie al miele hanno aderito subito.



Quelli più piccoli, carinissimi, prima che se li mangiassero come noccioline viste le dimensioni, li ho uniti, con una lacrima di crema alla nocciola o Nutella se ce l’avete (ce l’avete di sicuro, vero?) e li ho cosparsi con del cacao amaro fatto scendere attraverso un setaccino.

Le foto parlano da sole e non sono ingannevoli….. ahahahaha

Se li preparate ditemi poi qualcosa!!!!

17 commenti:

Rossana ha detto...

Le tue foto parlano,mio marito le sta guardando e sta sbavando..Domani li dovrò preparare di sicuro.
Ciao.
Rossana

Luca and Sabrina ha detto...

Abbiamo letto la storia affascinante della tua famiglia, è bello quando apri degli squarci di vita, della tua vita, in mezzo alla golosità di quello che cucini e prepari con tanto amore, come questi deliziosi biscotti. Luca chiede se collabori con la Doria o col Mulino Bianco, ma poi si è risposto da solo, loro non sfornano cose così buone! Sei una maga coi dolci!
Passa da noi a ritirare un premio, lo trovi nel penultimo post, al blocco 5!
Baci da Sabrina&Luca

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Ciao Grazia deliziosi questi biscottini. Buona giornata Laura

panettona ha detto...

ciao mammazan, che delizia questi biscotti, già li adoro!!!
per non parlare del cake sotto ... aiutoooo, ho una fame !!!
ps
ma perchè viviamo cos' lontane??... vabbè dai, forse pè meglio, a quest'ora avrei superato già il quintale ;) ... starei sempre nella tua cucina
baci

caravaggio ha detto...

interessante spaccato di vita,certo l'america è ad un bivio ad alto rischio e allora consoliamoci con i tuoi biscottini vedremo quello che accadrà buon fine settimana anche alla tua mamma,la mia ogni tanto vaneggia pazienza

NUVOLETTA ha detto...

Ciao mamma zan son una delizia questi biscottini...me li paperei tutti

manu e silvia ha detto...

Bè...proprio proprio buoni!! Ci piacciono in particolare quelli con le mandorle!!!
Visto che ci siamo, possiamo chiederti un consiglio? per caso sai come conservare i semi di zucca per poi riutilizzarli in pani e altro??
grazie mille e ancora ciao!!!

LUCIANA ha detto...

Ciao Mammazan, sono una meraviglia i tuoi biscotti, complimenti sia per i biscotti che per il blog!
Ciao buon week end!

Pippi ha detto...

Ciao Grazia che amica carina la tua!!! è un taglia biscotti graziosissimo così non stai a reimpastare ogni volta!!! chissà che buoni !! un bacio Pippi

Simo ha detto...

Hai proprio ragione...parlano queste foto e mi dicono...mangiamiiiiiiiiiiiiii

clamilla ha detto...

eheheeh...speriamo che la tua mamma stavolta non abbia ragione!
Un bacione!
Martina

Caty ha detto...

Deliziosi biscotti ! si sente già che si sciolgono in bocca e ti viene subito voglia di mangiarne ancora !!..io ho le stesse sensazioni di tua mamma , ma come lei , le dico solo fra me e me...un saluto

astrofiammante ha detto...

che bei biscotti, così svariati nelle forme ci farebbero fare una bellissima figura se li portassimo in regalo.....se li portassimo.....in realtà è meglio che ce li mangiamo,
sembrano friabilissimi, ciaooo!!!

eli ha detto...

bellissimi, golosissimi e versatilissimi questi biscottini! mi è piaciuto tanto anche il racconto sulla tua famiglia e che dire di quella sagoma di tua mamma? troppo forte!!! mi ricorda un po' la mia....... bacio, eli

emilia ha detto...

Ciao Grazia !! Tutto bene ?
Ottimi i tuoi biscottini, bellissima la storia della tua famiglia.........un bacio a tua mamma e uno a te :)

salsadisapa ha detto...

ho tutto l'occorrente per farli! e ora? sono spacciata! complimenti sono divini, e i tuoi racconti sempre interessanti :D

Cristina ha detto...

Ciao Mammazan... que buoni quasti biscottini .. e spolverati addirittura con il cacao .. troppo buoni.

Passa anche da me c'è un premio da ritirare.