lunedì 18 giugno 2012

La ciabatta di Mammazan e le conserve Solosole



Il giudizio è la facoltà che acquisiamo più tardi e perdiamo più presto...






I bambini non ne hanno, i vecchi non ne hanno più...
Alfred de Vigny 81797-1863)






Anziano...


Ma a quale età si può essere definiti anziani?
Per la comune accezione del termine lo si può essere già a 60 anni ma credo che nel diciottesimo secolo lo si fosse già a 50....







E per quanto riguarda il giudizio cosa dire quando questo viene condizionato dalle passioni o dal credo politico???
Faccio un esempio: proprio oggi scade il pagamento dell'IMU e da parte di un partito politico è partito 'invito a non pagare questa tassa giusta o ingiusta che sia...
Sta ovviamente al giudizio dei contribuenti assolvere o meno a questo obbligo ma poi..immancabilmente le sanzioni pecuniarie arriveranno puntuali come la sventura.....
E da chi saranno pagate???
Non ovviamente da chi ha invitato alla rivolta fiscale!!

Un utile consiglio: il pagamento può essere effettuato on line senza costi aggiuntivi e senza fare code estenuanti alla posta o in banca!!!

Parliamo della ricetta che propongo oggi e soprattutto di questi ottimo prodotti frutto dell mia collaborazione con l'azieda Solosole...

Ecco qui sotto un assaggio del primo barattolo cui ho dato l'assalto e che è finito ancor prima che fosse finito il pane ....


E  come si potrà vedere in seguito mi sono lasciata prendere la mano mentre scattavo le foto....



Ecco una prima carrellata di conserve Solosole tutte da gustare








E una foto, ne valeva la pena, per la bella presentazione che impreziosisce i due barattoli...



Mi chiedo: si avrà il cuore di buttare bella differenziata un barattolo come questo, una volta svuotato dell'ottimo contenuto????

Io sicuramente no!!!!






Ora però, bando alle ciance, e parliamo della ricetta che poi ricetta non è in quanto ho seguito le spiegazione riportate sulla confezione di farina già pronta per l'uso e scelta perché tra gli ingredienti l'agente lievitate era la pasta acida di frumento, utile a coloro i  quali non devono mangiare pane preparato con lievito di birra....


Ho seguito le indicazioni riportate sulla confezione ( Lidl)con un'unica variante rispetto a quando consigliato, infatti ho dovuto aggiungere molta più farina in quanto la quantità di acqua era eccessiva...


Tempo di preparazione: 10' per l'impasto con il mixer più altri 60' per la doppia lievitazione
Costo: basso
Difficoltà:*

INGREDIENTI

500 gr di farina per ciabatta  ( io ne aggiunto ancora 3 cucchiai colmi)
1 cucchiaino d'olio extravergine
360 ml di acqua tiepida




Versare nel boccale del mixer la farina, l'olio, un cucchiaino e e l'acqua 360 ml...


Come accennavo prima ho dovuto aggiungere altri 3 cucchiai colmi di farina perché l'impasto si presentava troppo molle...




Recuperare  la massa dal boccale, lavorarla brevemente e porla in una scodella ungendo un poco la sua superficie...


Porla quindi nel forno con la sola luce di cortesia accesa per circa 30'...




Passato questo tempo ecco come si presenta l'impasto ben lievitato..


Ora dare alla pasta la forma desiderata e disporre i filoncini e le pagnottelle, come nel mio caso su una grande teglia ricoperta da carta da forno e far lievitare ancora con le stesse modalità indicate prima per altri 45'...




Porre ora in forno preriscaldato e statico alla temperatura di circa 180°/190° per circa 25'avendo avuto cura di porre sulla base dello stesso una pentola con acqua ben bollente...


Ed ecco il risultato che mi sembra veramente buono..
nelle foto di inizio post la bella lievitazione è evidente...



Quando il pane è freddo lo si può congelare con successo come lo si fa normalmente per avere una scorta in caso di emergenza...


E come sempre: buon inizio settima a tutti!!

23 commenti:

Ely ha detto...

Che splendore questi panini.. pare di sentirne il profumo fin qui! :) E che dire di quei barattolini con il sole? Buttarli sarebbe un'eresia!
p.s. le tasse sono sempre per i poveri mortali, purtroppo.. e l'idea di fare file mi uccideva. Menomale che sono riuscita a pagare on line..
Non ho parole, tra un poco tasseranno l'aria.
Un abbraccio a te e alla tua dolcezza! Buon lunedì! :)

La Cucina di Papavero ha detto...

Il pane è buonissimo ! Sei sempre molto brava nelle tue ricette , ti auguro buona estate e buon tutto ,io ritorno nella mia cucina virtuale a settembre.Baci.

Katya ha detto...

Hai perfettamente ragione! Barattolini così "solari" meritano una bella foto, è in primo piano, e che dire di questi panini molto invitanti accompagnati da un ripieno altrettanto invitante di Solosole....Complimenti!
P.S. l'IMU, specie per la prima casa con mutuo e per chi ha reddito basso era da abolire. Mi chiedo se davvero il popolo italiano è "sovrano"!

Claudia ha detto...

Ma che belle ciabattine.. Interessante quella farina.... Complimenti anche per la collaborazione.. devono essere ottimi prodotti! baci e buon lunedì .-)

raffy ha detto...

bravissima Grazia, sono una meraviglia...

renata ha detto...

Hai ragione sul giudizio....e quanto vorrei essere un bimbo.... ma oggi ho pagato l'imu
Ottimo pane cara Mammazan e con quella spennellata sopra ancora più buono
Complimenti per la collaborazione
Un bacio e buona settimana

coccinellarossa ha detto...

Mammazan, grazieeeeee! Non so da quanto tempo quando vado in quel supermercato guardavo quella farina e mi dicevo "Mah, la compro - non la compro"...E invece adesso che ho capito il particolare del lievito sicuro che la compro e guarda che risultato perfetto!!! Grazie grazie grazie

Betty ha detto...

a te è venuto un pane stupendo :-O
tempo fa comprai anche io questo mix e mi venne fuori una cosa immangiabile :((((
queste conserve devono essere davvero eccellenti e anch'io come te non avrei il coraggio di buttare via i barattoli :-P
buona settimana.

carmencook ha detto...

Fantastiche queste ciabatte!!
Sono invitantissime!!!
Mi piace molto il pane fatto in casa!!
Un bacio Carmen

Mari e Fiorella ha detto...

Complimenti per la collaborazione, quei vasetti sono meravigliosi e per questo bel pane!!!Ciao!!!

Giovanna ha detto...

fantastico ne mangerei un paio

Donaflor ha detto...

eh si...lasciamo perdere l'imu....!!!
meglio parlare di questa ciabatta bella morbida e fragrante...alla faccia dei politici!
bacioni

Sara ha detto...

Ciao Grazia,
tutto bene?
Io tengo sempre le bottigliette e i barattoli un po' diversi dal solito, non si sa mai per cosa possano venire usati!

Baci,
Sara

sississima ha detto...

belli questi pani, non conoscevo queste farine, sicuramente le sperimenterò, i barattolini io li terrei, sono troppo carini, un abbraccio SILVIA

sississima ha detto...

belli questi pani, non conoscevo queste farine, sicuramente le sperimenterò, i barattolini io li terrei, sono troppo carini, un abbraccio SILVIA

Isabeau ha detto...

Mio padre ti direbbe che nemmeno lui quasi a 80 anni si sente vecchio.
Anzi con il sole è persino rifiorito!

Belle queste pagnotte e le salse...aaaah! mamma mia io poi di pane ci vivrei!

EVELIN ha detto...

mmmhh...questo pane ha un aspetto delizioso, come del resto la maggior parte di ciò che presenti su questo blog!!! da oggi mi sono aggiunta come tua followe...passerò spesso a commentare e a sbirciare :-)

NADIA ha detto...

Le tue citazioni e le tue considerazioni sono sempre appropriate!
Per non parlare di questo pane che mi sembra semplicemente perfetto!
Da te c'è sempre da imparare...

Nadia - Alte Forchette -

aleste ha detto...

Bellissimo il tuo pane,se mi capita questa farina la voglio provare sembra proprio ottima e il pane in casa mia non basta mai.

La cucina di Molly ha detto...

Che meraviglia queste ciabatte,ti sono venute benissimo! Conosco molto bene queste salsine di Solo SOLE, sono ottime!Ciao

Ilaria ha detto...

Non sapevo che esistesse la farina specifica per la ciabatta. Questo formato di pane mi piace tantissimo e ti faccio tanti complimenti perché ti è venuta benissimo.
L'alveolatura è assolutamente perfetta.

tuassan ha detto...

Farina comprata, adesso ci provo.
La ciabatta è il pane che preferisco!

tuassan ha detto...

Pane fatto è riuscito! Buono e ....consiglo seguito alla lettera.