giovedì 23 agosto 2018

TORRE DOLCE DI CREPES


Il mondo ha un bell'invecchiare: non cambia.


Può darsi che l'individuo si perfezioni ma la moltitudine dell'umanità non diventa né migliore né peggiore.
Denis Diderot ( 1713-1784)



Gli ultimi avvenimenti e non  solo quelli mi fanno pensare che invece gli individui, almeno in parte, siano decisamente peggiorati.
C'è indifferenza, razzismo, corruzione ( quella c'è sempre stata) mancanza di rispetto per il prossimo grazie anche ai social che sono un esempio lampante di come la gente che vi accede diventi feroce e violenta almeno con le parole ( sperando che in qualche modo non passino ai fatti)  e trancia giudizi senza pensare a quello che scrive.
Ponti che crollano, risse tra i politici alla ricerca del colpevole senza rendersi conto che la magistratura deve seguire il suo iter.
E che ci vorranno anni prima di arrivare , se si arriverà, a trovare i responsabili.
Se penso che mia figlia e la sua famiglia sono passati sul ponte Morandi giusto 10 giorni prima del suo crolo mi viene male.
Ma qualunque cosa si possa dire, scrivere, urlare, nonostante le manutenzioni il ponte è crollato.
E questo è quanto.




Propongo oggi questa ricetta anche se l'umore non è tra i migliori  e come me credo  si sentano tutti .
La preparazione è semplice e si può articolare in tre fasi.
La prima comprende la preparazione delle crepes che si possono congelare con successo garantito.
La seconda riguarda la preparazione della rema che si può conservare in frigo anche per un paio  di giorni.
Al momento opportuno si procede alla farcitura delle crepes quindi in forno per un breve tempo.



Tempo di preparazione: circa 30'
Costo: Basso
Difficoltà:*

INGREDIENTI

150 GR DI FARINA 00
40 GR DI ZUCCHERO
20 GR DI BURRO, 
2 UOVA
2 DL DI LATTE
20 GR DI BURRO

PER LA CREMA
125 GR DI PANNA FRESCA
125 GR DI LATTE
2 TUORLI
45 GR DI ZUCCHERO
1 BUSTINA DI VANILLINA
30 GR DI FARINA
BUCCIA GRATTUGIATA DI MEZZO LIMONE

Prepariamo le crepes anche con grande anticipo.
Si possono congelare come ho suggerito ad inizio post.
Mescolare in una scodella la farina con lo zucchero e un pizzico di sale.
Unire il burro fuso e le uova intere.
Unire a filo il latte e far riposare per circa 30'.
Passato questo tempo versare un mestolino di pastella in un padellino antiaderente di circa 15 cm di diametro  unto con un poco di burro.
Far dorare la crepe e quindi rivoltarla.
Procedere fino ad esaurire la pastella avendo cura di separare ogni crepe dall'altra con un quadratino di carta da forno.
Far raffreddare e volendo, come ho suggerito più, sopra porre nel congelatore.
Ora prepariamo la crema.
In una casseruola montare con le fruste elettriche i tuorli con lo zucchero, unire ora la panna e il latte o solo tutto latte se si preferisce.
Quindi la bustina di vanillina e la buccia grattugiata del limone.
Versare la farina, mescolare con cura quindi porre su fuoco moderato e mescolare con una frusta manuale fino a addensamento.
far intiepidire.
Ora, e siamo alla fine, imburrare ed inzuccherare uno stampo a bordi alti che abbia le dimensioni della circonferenza delle crepes circa 15 cm.
Velare ogni crepe con una parte della crema impilandole una sull'altra  e terminando con una crepe che non va cosparsa di crema.
Infornare in forno ventilato con il termostato sui 180 per circa 20'
Far raffreddare e sformare.
Conservare in frigo fino al momento dell'uso.
Ogni fetta sarà più buona del gelato!!!




Nessun commento: