martedì 10 dicembre 2013

Torta alla marmellata d'arancia amara super in veste natalizia


Non è abbastanza parlare di pace...


Bisogna credere in essa.
E non basta neanche credere in essa...


Bisogna lavorare per ottenerla...
Eleanor Roosevelt ( 1884-1962)


La settimana scorsa c'era lo sciopero dei trasporti...
Pazienza..ho usato la macchina anche se prendendo il treno mi sarei stancata di meno....
Da ieri c'è lo sciopero dei "forconi" grazie al quale ( salvo il sacrosanto diritto di scioperare) l'Italia si è bloccata....
Mi è rimasta impressa la faccia di mia figlia ieri sera quando è tornata a casa...era sfinita!
Ha dovuto inventarsi percorsi incredibili attraversando paesini per arrivare al luogo di lavoro sia all'andata che ha al ritorno.
Altrettanto è successo a mio genero che ha fatto strade di collina raramente battute per lo stesso motivo.
Ora io dico e ripeto : lo sciopero è un diritto sacrosanto ma almeno si permetta alla gente che gira in macchina e non guida un camion di recarsi al posto di lavoro....
Senza poi parlare della guerriglia urbana che si è svolta a Torino e che nulla aveva a che fare con il motivo della manifestazione.
Se ciò fosse capitato due mesi fa come, io o mio fratello, avremmo potuto andare in ospedale da mia madre???
Parliamo della ricetta che propongo oggi: una torta semplice che che si arricchisce di tre ingredienti particolari...
State a vedere..

Tempo di preparazione: circa 20' più l'ammollo dell'uva passa, circa 30'
Costo: medio
Difficoltà:*

INGREDIENTI

300 gr di farina 00
10 gr di lievito per dolci
5 gr di bicarbonato
1 cucchiaino da caffè di vaniglia Bourbon
1 pizzico di sale
120 gr di burro
2 uova grandi
100 gr di zucchero di canna Sugar Row Gulamerah from Bali  Panela
la buccia di una arancia grattugiata non trattata
80 gr di uva passa gigante cilena
1/2 vasetto di marmellata alle arance amare VIS

Ecco qui sotto l'uva passa gigante cilena: va messa a bagno in acqua tiepida per circa 30', delicatamente strizzata, asciugata ed infarinata...


Lo zucchero di canna che dà carattere alla torta..


E la marmellata d'arance amare che dice mangiami mangiami...


In una capace scodella montare con le fruste elettriche le uova, lo zucchero di canna e la buccia d'arancia non trattata grattugiata...


Unire il burro fuso e appena tiepido..


Aggiungere poca per volta la farina precedentemente setacciata con il lievito, il bicarbonato, il sale e la vaniglia Bourbon...


Si dovrebbe ottenere una massa morbida come appare qui sotto..


Lasciare da parte le fruste elettriche e amalgamare con una spatola in silicone o un cucchiaio l'una passa infarinata...


Trasferire il tutto in una teglia ben imburrata ed infarinata, diametro cm 22 e fare  con un cucchiaio inumidito in acqua delle fossette equamente distanziate 


In ogni fossetta porre un cucchiaino abbondante di marmellata d'arancia amara o quella che avete a disposizione.....


Infornare in forno preriscaldato, ventilato a 170° per circa 30'...


Io l'ho servita così come è ma se si vuole la si può cospargere con dello zucchero a velo..
Buona giornata a tutti e tanti auguri per le peripezie che dovrete affrontare per raggiungere il luogo di lavoro...
Io i sono limitata a disdire due appuntamenti: uno dal dentista e l'altro dalla reumatologa...se ne parlerà la settimana prossima!!!

3 commenti:

Simo ha detto...

ce n'è sempre una...la mia nonna diceva che Dio vede e provvede...
meno male che è successo adesso...
ottima torta, un bacione!

Lucia ha detto...

Purtroppo viviamo in un momento davvero difficile per tutti :-( Speriamo che a poco a poco la situazione possa normalizzarsi. Nel frattempo addolciamoci la vita con qualche boccone di questa torta profumata e fantastica :-) Un abbraccio, Mammazan!

dolcipensieri ha detto...

ciao
è da un po' che nn passavo da te, spero tutto bene, traffico a parte! e come in tutte le cose vi è sempre il rovescio della medaglia... chi sciopera per il lavoro, chi al lavoro ci arriva con fatica... chi al lavoro viene rovinato da persone avide e senza scrupoli. Va be pensiamo ai dolci: torta strepitosa, che dire passare da te è sempre una goduria!!!!